♥♥♥ Benvenute a tutti voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

venerdì 25 aprile 2014

Ricetta della focaccia pugliese


Buon 25 aprile a tutte! In questo momento qui splende un meraviglioso sole e da ieri devo dire che fa anche caldo. Siamo decisamente entrate nel periodo delle scampagnate, in collina, in campagna e anche al mare per prendere il primo sole. Ho pensato di scrivere oggi una ricetta che mi hanno chiesto per la collaborazione di cui vi ho parlato, essendo secondo me, perfetta proprio per una uscita fuori porta. Si tratta della focaccia pugliese, la ricetta tradizionale. Quando mi richiedettero questa ricetta, mi ricordai che anni fa una vicina di casa di mia suocera la Sig.ra Cascavilla,  lei sarda e il marito di San Giovanni Rotondo, mi aveva insegnato varie ricette tra cui proprio questa focaccia. E allora sono andata alla ricerca nella mia cesta dove ho tutte le ricette scritte su foglietti e l'ho trovata.



Ingredienti: 300 gr di farina, 200 gr di acqua tiepida, 1 bustina di lievito per pane e focacce (se non l'avete va benissimo anche il cubetto di lievito di birra), mezzo cucchiaio raso di sale fine, 2 bei cucchiai di olio extravergine d'oliva, una puntina di zucchero, 1 bella patata, pomodori ciliegini, origano, ancora un pò di sale fine.

Procedimento: cominciate con il lessare la patata. In una terrina capiente versate la farina e al centro versate l'acqua dove avrete sciolto il lievito con un pò di zucchero e il sale. Cominciate a mescolare. Nel frattempo, la patata si sarà cotta, sbucciatela e con uno schiacciapatate unitela alla farina con il lievito, aggiungete l'olio d'oliva extravergine. Mescolate il tutto molto bene, otterrete un impasto molto morbido, quasi vi si attaccherà alle mani. Copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo lievitare in un posto riparato dalle correnti d'aria per 1 ora. In una ciotola tagliate a metà i pomodorini, lasciate che perdano il loro liquido di coltura unendo un pò di sale. Scolateli leggermente (lasciate pure un pò della loro acqua), unite una bella manciata di origano e amalgamate il tutto con dell'olio d'oliva extravergine.

Prendete una teglia, copritela con carta forno, e stendete l'impasto SENZA FARLO SGONFIARE TROPPO, aiutatevi ungendo le mani per tenderlo un pò. Disponete ora sopra i pomodorini con tutto il sughetto, salate leggermente. I pomodorini dovranno un pò affondare nell'impasto. Ponete la teglia in forno e lasciate rilievitare per un'altra ora.

Accendete il forno a 200° e cuocete per 15 minuti.



Io l'ho preparata, era da tanto tempo che non la facevo, e devo dire che non ne è rimasta nemmeno una briciola. E' soffice, saporita e anche il giorno dopo, sempre che avanzi, si mantiene bene.

Che dite, vi può andare come idea da mettere nello zaino per una passeggiata?

Auguro a tutte voi un fine settimana dolce, tranquillo e con il sole dentro ad ognuna di voi, bello, pieno di luce come abbiamo oggi qui.

Ora scappo, i nostri amici ci aspettano per una grigliata e mio figlio.....a casa nostra a banchettare!!!!

Alla prossima settimana. 

16 commenti:

  1. Non vorrei essere ripetitiva....... ma dico ancora una volta che sei bravissima in tutto, ma come fai? Sei una vera e propria fonte di creatività. Dalla quale attingiamo con piacere.....
    Nadia

    RispondiElimina
  2. Questa la conosco... strano ma vero. Forse è perchè un pò ti sei avvicinata dalle mie parti. Sono però avvantaggiata la preparo con il KitchenAid. Buon picnic. Ciao, Anna.

    RispondiElimina
  3. che buona questa focaccia!grazie per la ricetta....da te sempre tanta allegria che bello Paola!
    oggi noi a casa perchè il piccolo ha la varicella..sto passando il tempo a fargli capire che non può uscire...ma lui niente!un bacione simona:)

    RispondiElimina
  4. Tu, Tu Paoletta sei la mai rovina, ho deciso di dare un nome a ogni chilo preso... il prossimo si chiamerà Paola! Povera meeee.... e bvabbé proviamo sta focaccia, che non resisto!
    ciao tesora
    bacione
    Lisa

    RispondiElimina
  5. Ma io dico, ma non ti fermi mai???Tra creazioni meravigliose, ricette succulente, famiglia, giovani...ma sei vulcanica! Questa focaccia è sicuramente pura delizia. Che il sole risplenda sempre anche dentro di te, cara Paola.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Questa focaccia non è buona..........è BBBonaaaaaaaaaaaaa !!!!!!!!
    Ciao carissima <3

    RispondiElimina
  7. ciao Paola... mi sembra di sentire il profumo della tua focaccia.... grazie alla tua dettagliata spiegazione...
    bacione
    patri

    RispondiElimina
  8. che aspetto invitante .....anch'io ho una ricetta strepitosa ... uso i fiocchi di patate ... magari il risultato è il medesimo ... presto proverò anche la tua .....mai lasciar perdere una delizia ... grazie di cuore ... bacioni giusi_g

    RispondiElimina
  9. Buonissima,perfetta per la scampagnata ....che in questo periodo sono una dopo l'altra !!!
    Bacioni,buona domenica!

    RispondiElimina
  10. I tuoi commenti mi sono arrivati, ma ho qualche problema con la tua mail, non riesco ad accedervi, come con le altre, non sono riuscita nemmeno ad inviati un messaggio dalla posta di gmail. Ciao, Anna.

    RispondiElimina
  11. eh si' che e' una buona focaccia!!!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Paola, abbiamo proprio fatto un trekking il 25 e la tua focaccia ci sarebbe stata benissimo! Diciamo che me la segno per la prossima scampagnata...
    Per la borragine di cui mi chiedevi, ho risposto al tuo commento. Magari puoi provare a cercarla in un vivaio...
    V

    RispondiElimina
  13. Questa, questa la conosco...ma mi segno comunque la ricetta, passare da te e come aprire la orta di un forno. Un abbraccio. ;) Ni

    RispondiElimina
  14. Una ricetta preziosa! e ha tutta l'aria di essere spettacolare... Certo che sei incredibile: sai fare assolutamente tutto!!!
    Un bacio
    mimma

    RispondiElimina
  15. Ciao,beh,questa la conosco bene ed è buonissima,gnammi!
    Che bello il regalo per la mamma di Anna,quei coniglietti che fuoriescono dalla tasca sono adorabili,brava Paola!
    Buonanotte
    Letizia

    RispondiElimina
  16. la conosco bene!!!!!! buonissima, anzi di più!!!!!! un bacione Lory

    RispondiElimina

Grazie per la vostra visita e per il commento.