♥♥♥ Benvenute a tutte voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

lunedì 31 agosto 2015

Borsa shopper, o portalavoro?




Buon inizio di settimana a tutte. Ed eccoci arrivati all'ultimo giorno di agosto, e finalmente al mese di settembre che ci porta al mio amato autunno!

Le borse per fare la spesa non bastano mai. Con me ne porto sempre almeno due, ed in auto ne lascio altrettante.

Questa che vedete nella foto è in panamino color naturale di fondo, con tante rose stampate.









Ad un lato della stessa, alla base di uno dei  manici, ho applicato una rosa "shabby" in tessuto panamino.

















L'interno è completamente foderato, sempre in tessuto panamino, in tinta unita.








Ho però pensato che potrebbe anche essere usata come borsa dove tenere il necessario .....



..... per lavori a maglia, a crochet, o ricamo.


E sapete una cosa? Io una me la sono fatta e l'ho usata proprio come borsa durante questa estate!

Come la utilizzereste voi?

♥ ♥ ♥

Alla prossima figliole! 

♥ zia Polly ♥


venerdì 28 agosto 2015

Olio extravergine d'oliva aromatizzato con erba luigia e buccia di limone


Innanzitutto, prima di passare alla consueta ricetta, ringrazio le amiche che mi hanno lasciato commenti davvero meravigliosi, al precedente post. Siete state tutte tanto care e gentili, ma proprio tanto ♥♥♥.

 Vi ricordate che in questo post mostrandovi la mia cassetta porta oli aromatizzati, vi avevo accennato a degli olii che preparo? Bene, oggi vi propongo un olio delicato, con l'erba luigia e buccia di limone non trattato.

L'erba luigia è un'erba molto diffusa, se la si tocca si sente subito il profumo di limone. Ha molte proprietà, anche contro infiammazioni delle vie aeree, rilassante ed astringente, utile anche per curare l'acne, e molte altre ancora.

Si può usare per preparare anche dei liquori, io per esempio faccio la grappa con le sue profumatissime foglioline.

Una leggenda narra che una giovane fanciulla che se ne strofina delle foglioline sui polsi, potrebbe trovare l'amore ...............

Ma passiamo alla preparazione dell'olio:



Ingredienti:

- 3 rametti di erba luigia
- 3 buccie di limone non trattato (biologico)
- olio extravergine d'oliva




Procedimento: 

Innanzitutto procuratevi una bottiglietta di vetro. Lavatela accuratamente, togliete quindi la guarnizione e ponetela nel forno caldo a 180° per 10 minuti per la sterilizzazione.

Nel frattempo lavate molto molto bene i rametti di erba luigia, ed il limone non trattato. Con l'aiuto dello sbucciapatate, tagliate tre fettine della buccia del limone.

Togliete la bottiglietta dal forno, facendo attenzione a non scottarvi, e lasciate freddare.

A questo punto inserite i rametti ed eventuali foglioline che si sono staccate, insieme alle bucce.


Unite del buon olio extravergine d'oliva. Rimettete la guarnizione e chiudete ermeticamente.



Lasciate riposare per almeno un mese prima di cominciare ad usarlo.

Mettere un filo di quest'olio sopra del pesce bollito, o arrostito, è l'ideale, come anche per insaporire un semplice petto di pollo o tacchino grigliato.

Per chi poi non ama particolarmente l'aglio, ma desidera comunque prepararsi delle bruschette, può scaldare il pane e spargerne sopra un filino. E' un olio delicato ma molto buono.

§ § § § §


Questo sarà l'ultimo fine settimana del mese d'agosto e si preannuncia, per tutta Italia, un weekend all'insegna del caldo...... Oh Sigur ..... e via di ventagli e aria condizionata ancora, e soprattutto con vestiti che facciano girare l'aria ah ah ah.....

Dai su, che oramai "dovrebbe essere" agli sgoccioli ..... come lo siamo noi non amanti del caldo! 

♥ Alla prossima settimana donne 

♥ e un abbraccio dalla vostra zia Polly ♥

mercoledì 26 agosto 2015

Una copertina ricamata per un quadernino-notes - E un grazie immenso a tutte-i voi che passate nel mio blog


Un quadernino-notes è sempre molto comodo, soprattutto da tenere in borsa, per scrivere la lista della spesa, un pensiero, un progetto che a noi creative arriva anche mentre si guida, oppure anche per riportare una scritta che ci colpisce, o un numero di telefono che ci viene dettato al cellulare, mentre siamo fuori casa. Spesso vengono regalati da aziende o banche in occasione delle festività natalizie, e quindi hanno delle scritte che riproducono i nomi di quest'ultime, che a me non piacciono per niente.


Ho creato allora una specie di foderina, per rivestire questi quadernini, pronta per essere riutilizzata, non appena questo prezioso oggetto, avrà finito tutte le sue pagine.



Ho rifinito la parte dove si trova l'elastico porta-penna, con un punto asola .....


.... ricamando, infine, a punto croce la scritta "notes" su tela aida, nella stessa tonalità di tessuto che ho scelto.


♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Poche volte vado a vedere il numero delle visite del mio blog, preferisco passare dai blog delle amiche, scaricare le foto dei miei lavori o ricette, rispondere alle mail, cercare ispirazioni nel web, in Pinterest. Ieri sera però ho voluto dare un'occhiata, e giuro che sono rimasta sorpresissima....






Mai mi sarei aspettata un numero così elevato di visite in un solo giorno: alle ore 23 di ieri sera mi segnalava 3.013 visite ..... oh mamma ..... allora devo pensare che questo mio blogghino è gradito, nonostante il mio essere negata nelle foto, nonostante non essere tra le top-blogger.

Non so come ringraziare TUTTE/I coloro che hanno deciso di scegliermi, anche solo per venire a vedere chi è sta "zia Polly", anche se la cosa non dovesse ripetersi più.  Mi credete che sono anche un filino imbarazzata? Tante visite non le avrei mai immaginate, giuro.

Beh forse questo significa che questo mio blog almeno un pò piace, anche se ha una grafica "ruspante", anche se non è bello come tutti quelli che vedo, ma sicuramente corrisponde a quella che sono veramente io, nel bene o nel male. Certamente cercherò di migliorarmi, come ho fatto in questi 4 anni e mezzo, dalla nascita del "Laboratorio di zia Polly", perchè comunque questa è la mia filosofia di vita in ogni campo, augurandomi di non deludervi ma, altresì, di continuare a condividere creazioni e ricette, fino a quando sarò in grado di farlo.

UN GRAZIE SINCERO, IMMENSO A VOI TUTTE! 

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Allora, vi aspetto venerdì per una nuova ricetta ok?

♥ Un bacio da zia Polly ♥

lunedì 24 agosto 2015

Un sacchettino ricamato pieno di lavanda


E' iniziata l'ultima settimana del mese di agosto, l'estate lentamente se ne sta andando. E cosa fare per catturarne e conservarne il profumo per l'inverno? Ma con la LAVANDA !!!!!

Ho preparato dei sacchettini, ricamati a punto vapore, ingentiliti ulteriormente da un fiocchettino di pizzo e riempiti di semini profumatissimi di lavanda.




Ho poi cucito una codina di topo del colore di questo splendido fiore, così da poter essere agganciata alle grucce, così che camicie, giacche o cappotti ne catturino il profumo. La lavanda è anche un antitarmico naturale, un'alleata ideale per i nostri capi più preziosi.




Così, anche se questa sarà ricodata come una delle estati più calde, ne conserveremo il ricordo più bello, come quello del profumo della pianta officinale più amata e conosciuta.

Per informazioni riguardanti i miei lavori, contattatemi, senza impegno alcuno, tramite la mia mail.

♥ Buona settimana a tutte by zia Polly ♥

venerdì 21 agosto 2015

Marmellata di melone



L'estate è la stagione che ci regala moltissima buona frutta, e cosa c'è di meglio nel cercare di conservarne i sapori e i colori anche per l'inverno? 

La marmellata di melone oltre che essere perfetta per una crostata, è ottima abbinata a formaggi, come i pecorini, o formaggi stagionati. Si abbina bene anche al semplice stracchino, magari spalmata su una fetta di pane leggermente tostato e sopra appunto lo stracchino....goduria fotonica ^_^.

Ingredienti:

kg. 1 di polpa di melone
gr. 400 di zucchero 
il succo di mezzo limone spremuto



 Procedimento:

Lavate accuratamente il melone, tagliatelo a metà, togliete i semi e la buccia. Fatene tanti piccoli pezzetti, che metterete dentro un tegame inaderente.



Ponete sul fuoco e cominciate a cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto. Dopo circa 20 minuti, aggiungete lo zucchero ed il succo di mezzo limone spremuto.

Continuate a cuocere per altri 10 minuti, sempre a fuoco moderato.


Procedete quindi ad invasare la marmellata, in vasetti PERFETTAMENTE PULITI e sterilizzati, o facendoli bollire in acqua, o passati al forno per 15 minuti, oppure nel microonde per 10 minuti. Chiudete e procedete alla sterilizzazione inserendoli in un tegame, coprendoli completamente con acqua fredda.

Da quando inizierà a bollire, fate passare 15 minuti. Spegnete il fuoco e NON TOGLIETE I VASI FINO A CHE L'ACQUA NON SARA' FREDDA. Il coperchio dovrà avere un avvallamento verso l'interno del vasetto, questo è indice di avvenuto sottovuoto.

§ § § § §


Questa marmellata potrebbe essere un'idea come dono per Natale. Preparare dei vasetti di marmellate o conserve, inserirli dentro un cestino, magari con un pizzetto, e donarlo per le festività Natalizie credo potrebbe essere un pensiero gradito, che ne dite?

§ § § § § 

Le temperature sono decisamente più gradevoli ora, speriamo lo rimangano perchè proprio non ce la faccio più a sopportare il caldo impossibile che abbiamo avuto.

Nella speranza che in ogni casa, in ogni famiglia di coloro che vengono a fare visita a questa mia casetta virtuale, ci sia almeno un pò di serenità, auguro di ♥ 

♥ un weekend pieno di ciò che più vi fa stare meglio ♥

♥ la vostra zia Polly ♥


lunedì 17 agosto 2015

I miei trovaforbici


Ma buon lunedì a tutte!!! Da ieri le temperature sono leggermente scese, dopo giorni davvero bestiali, dove il caldo non ha dato tregua a nessuno. E come sempre purtroppo, ha portato danni....proprio non si scappa, ogni volta è così.........

Voglio cominciare questa nuova settimana mostrandovi quelli che sono i miei trovaforbici. Quasi tutte noi creative li abbiamo legati alle nostre forbici, che siano per ricamare, o da sartoria.


Questi sono i miei, semplici, uno diverso dall'altro. Qualcuno con un ricamino, qualcun'altro con applicato un pizzetto.


A qualcuno, dopo averlo ricamato, ho inserito della lavanda, così ogni qualvolta prendo le mie forbicine, ne sento il profumo.


Ne ho fatto uno anche a crochet, e al centro dello stesso ho applicato un fiocchetto di pizzo.




Un piccolo cuoricino, con applicato un altro cuoricino con fiocchetto, per la forbice da zig-zag.



Ho poi pensato di farne uno a forma di piccolo tulipano, con uno spago che lo lega alla forbice.





Ed ecco qui, un collage, tutti insieme. Li ho inseriti in questa sorta di boule  di vetro. E' tra le tante cose che ho conservato dallo sgombro di casa di mia suocera. Io l'ho sempre vista con dei fiori artificiali inseriti. Guardando però in Internet, mi è capitato di notarla come portafobici e quindi ho deciso di usarla proprio per questo scopo.








E allora, cosa ne pensate dei miei trovaforbici? E voi, se li avete, come li avete realizzati?

♥ ♥ ♥ ♥ ♥




E con questa foto, scattataci il giorno di ferragosto, che vede me e consorte, vi auguro una felice settimana.

♥ zia Polly ♥

venerdì 14 agosto 2015

Quenelle di zucchine e ricotta, al profumo di basilico


Ma non avevano detto che avrebbe rinfrescato??? Almeno qui dalle mie parti, pare di stare dentro un altiforno delle vetrerie di Murano!!! Non c'è qualcuno che io incontri che non si lamenti per il caldo, per l'umidità, e qualcuno sta con il naso all'insù sperando di vedere qualche nuvola all'orizzonte.... con il terrore che nel contempo arrivi una tromba d'aria o tornado, come avviene sempre ultimamente da nord a sud. 

Con questo caldo non si ha certo voglia di mangiare carne, o comunque piatti pesanti. Si privilegiano verdure, frutta e pesce. In questi giorni poi, con il valido aiuto del consorte ancora in convalescenza, sto portando avanti la preparazione di sott'oli, vi lascio immaginare che belle saune gratuite ah ah ah!

E vabbè, se si vuole avere qualcosa di buono, si sa, bisogna fare dei sacrifici, che poi vengono puntualmente ripagati nel ritrovarsi i profumi dell'estate durante l'inverno, da condividere con parenti ed amici. Giusto ;)?

Ragion per cui, ho optato per piatti possibilmente leggeri, veloci, e che fossero buoni. Ho provato a fare delle quenelle di zucchine e ricotta, e devo dire che sono piaciute davvero un sacco. 


Ingredienti: 

- 2 belle zucchine - gr 150 di ricotta - 1 uovo intero - una manciata di parmigiano grattugiato 
- uno spicchio d'aglio - 1 bel mazzetto di basilico fresco - sale e pepe q.b.- pane grattugiato q.b.
olio extravergine d'oliva

Procedimento: 

Mondate e lavate le zucchine e lessatele. Nel frattempo pulite l'aglio, lavate il basilico e preparatene un bel battuto.

Una volta lessate le zucchine, scolatele bene, mettetele dentro un recipiente e, con l'aiuto dei rebbi di una forchetta, schiacciatele molto bene. Aggiungete l'uovo, un pizzico di sale e pepe, il battuto di basilico e aglio, e il parmigiano. Mescolate bene il tutto e a questo punto unite la ricotta, precedentemente privata del suo siero di conservazione, e abbiate cura nell'incorporarla al composto di zucchine.

Ora, cominciate ad unire il pane grattugiato, regolatevi nel quantitativo, in modo che ne otteniate un composto compatto ma non duro.


Prendete un padellino inaderete, unite un filo di olio extravergine d'oliva, e con l'aiuto di due cucchiai, formate la classica "quenelle", come potete vedere nella foto più sopra, che adagerete nel tegamino. Cuocete pochi minuti da una parte all'altra a fuoco medio.

Accompagnate queste quenelle ad una bella insalata, a del pomodoro con qualche foglia di basilico spezzettato sopra.

Il giorno che le avevo preparate ho avuto amici che sono passati a trovare la mia metà, e le ho offerte loro con un aperitivo.

Sono molto buone anche fredde, un'idea anche per un pic nic, magari nei boschi, al fresco.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Nella speranza che rinfreschi un pò ovunque, senza danni, vi abbraccio e auguro a voi e ai 

vostri cari

BUON FERRAGOSTO 

♥ by zia Polly ♥