Cucito creativo, crochet, ricamo, cucina.....e tutto quello che amo creare con le mani.

mercoledì 16 aprile 2014

Ovetti di plastica trasformati al volo in stile shabby


Dove vivo ci sono diversi supermercati e uno di questi ha anche dei reparti dove si trovano riviste, quotidiani e anche un piccolo spazio dedicato agli accessori per la casa, e in questo periodo ha esposto cosette per abbellire la casa per la Pasqua. Passando senza prestare troppa attenzione mi è caduto l'occhio (....ma và....e per fortuna che non prestavo attenzione....ah ah ah) a dei sacchetti che contenevano uova di plastica colorate e anche no.


La cifra era davvero minima, e anche se proprio non erano bellissime, le ho comperate perchè avevo in mente un'idea, ossia di trasformarle prendendo spunto da una composizione che avevo visto sabato scorso in una vetrina di un negozio per dolci, tutta addobbata per Pasqua.



Arrivata a casa ho tirato fuori la pistola della colla a caldo, avanzi di pizzo e nastrini ed ecco qui i miei ovetti in stile shabby.
E' un'idea veloce, semplicissima e sono contenta di come sono venuti. Ho pensato che se anche mancano pochi giorni alla Pasqua e per tutte il tempo è tiranno, può essere un suggerimento per rinnovare velocemente ovetti che magari si hanno già in casa, anche colorati,  prendendo un pezzetto di trina avanzata, anche sintetica, incollatela sull'ovetto e all'apice dello stesso chiudete con un nastrino in tinta.

Che ne dite, vi piace l'idea? A volte basta davvero poco per rinnovare o trasformare un oggetto in qualcosa di nuovo, carino.

E guardate cosa ho trovato navigando nel web


Traduzione: Mio marito ha detto che se compro ancora stoffa mi lascia.......mi mancherà!

Ah ah ah ah......quante di noi si rivedono.......troppo ffffffforteeeee!


A venerdì con la ricetta e per gli auguri.......


lunedì 14 aprile 2014

La mia casa aspettando la Pasqua




Buon lunedì a tutte, passato bene il fine settimana? Visto che siamo entrati nella settimana Santa ho pensato di mostravi alcune angolini della mia casa, cose davvero semplici,  in attesa della S. Pasqua che sarà domenica prossima. E comincio con la porta d'ingresso. Questo che vedete qui sopra è il mio fuoriporta che ho preparato. Un cuore rosa, fiocco e uccellino in tinta, un pizzetto e una rosellina color panna. Penso che lo terrò anche dopo, fino a quando non arriverà l'estate.



Sul pomello sempre della porta d'ingresso ho posizionato un ovetto che ho preparato rivestendolo con del tessuto verde, applicando delle roselline rosa (lo so, non si vedono bene ero controluce) e applicando una nappina sotto lo stesso ovetto. Le roselline al centro hanno una perlina bianca.



Appena si entra in casa si trova il mio alberello di Pasqua.



Sopra la mensolina del radiatore ho sistemato oggetti vari in ceramica e dentro la cloche di vetro



ho messo questo fiore che ho preparato in pannolenci, con petali doppi


mentre nel bicchierino ho sistemato dei piccoli ovetti rivestiti di tessuto a piccoli pois, rifinendoli con uno zigzag in tinta.


e la nostra dolce gallinella con i suoi pulcini che si coccolano in un piccolo nido e che da anni ci fa compagnia ad ogni Pasqua.

Ecco, questi sono gli addobbi della mia casetta per Pasqua, anche in cucina ho sistemato altre cose che sono le stesse che vi ho mostrato lo scorso anno.

Chissà, magari a qualcuna di voi potrà venire qualche spunto da queste foto e magari anche un'idea per fare un pensierino per Pasqua, come il mio fuoriporta o anche il fiore in pannolenci.

Al prossimo post! 

venerdì 11 aprile 2014

Tortino morbido di cioccolato



Siamo in dirittura d'arrivo alla S. Pasqua, manca solo una settimana e allora ho pensato che potrebbe essere un'idea completare quello che sarà il pranzo di Pasqua, non solo con la classica colomba, ma anche con un dolce cioccolatoso e, pensando che già si sarà belli satolli, si mangerebbe più volentieri sapendo che è senza burro.

E quindi ho pensato di condividere con voi una ricettina veloce, più o meno light (....su su...alla bilancia ci penseremo dopo Pasquetta.....oppure fate come me, spolveratela e chiudetela in un armadio e gettate la chiave, e tanti bei specchi di legno in casa.....oh là), soffice e coccolosa ovvero un tortino morbido al cioccolato.

Ingredienti per 6 tortini: 150 gr di farina "00", 30 gr di cacao amaro, 100 ml di latte tiepido, 30 ml di caffè tiepido, 150 gr di zucchero, 2 uova intere, mezza bustina di lievito per dolci.



Procedimento: Sbattete le uova con lo zucchero, unite quindi la farina e il cacao. In un bicchiere versate il latte e il caffè che magari avete avanzato dalla colazione e fate intiepidire, io ho usato il microonde e versatevi dentro la mezza bustina di lievito e mescolate. Vedrete il latte con caffè lievitare letteralmente. A questo punto aggiungete questo composto all'impasto. Versate per tre quarti degli stampini di stagnola precedentemente imburrati e infarinati, io ho usato uno stampo da muffin in silicone e quindi non ho nè imburrato nè infarinato.

Mettete in forno già caldo a 180° per circa 30-40 minuti, fate sempre la prova dello stecchino.

Una volta freddi, toglieteli dallo stampo, spolverizzateli con zucchero a velo e......pappateli senza rimorso alcuno!

Se non vi piace il caffè potete usare solo il latte che quindi diventerà di 130 ml anzichè 100.

Colgo l'occasione per ringraziare tre persone, chiedendo scusa se non l'ho fatto prima, abbiate pazienza, nonostante il pesce che mangio la memoria qualche volta va in letargo.....:

 Barbie Simon per avermi lasciato un commento sulla ricetta della marmellata di limoni, spiegandomi che questa marmellata non le dà problemi alla sua glicemia, come quella d'arance. Non sai quanto mi fa piacere poter in qualche modo averti aiutato....poco lo so, fammi sapere se c'è qualche ricetta che potrei fare per te, così magari me la studio.....ti rispondo da qui perchè non mi appare la tua mail;

 Claudia Rita del blog "Lavanda e lillà" per avermi mandato la foto delle frittelle di pane che ha fatto a carnevale. Grazie Claudia, sei stata gentilissima e sono contenta siano piaciute;

 Woody del blog "Le galline crocettano", anche lei mi ha mandato la foto degli gnocchi di ricotta in salsa d'asparagi, sono contenta di aver incontrato i tuoi gusti e dei tuoi commensali.

Bene ragazzuole, buon weekend a tutte voi e buona domenica delle Palme.




mercoledì 9 aprile 2014

Coniglietti per Pasqua - La mia poesia richiestami da Lory




Buondì a tutte, come state passando queste giornate? Io ancora alle prese con guardare, sistemare, scegliere le cose portate via da casa di mia suocera, una storia davvero infinita che dura oramai da oltre 2 anni, ma siamo agli sgoccioli, quindi.....pensiamo positivo dai!

La Pasqua è oramai alle porte è chi più chi meno, sta addobbando la propria casetta. Io sono a buon punto, niente di che, cose semplici e sicuramente vi mostrerò qualche angolino della mia casettina. Nel frattempo vi mostro cosa ho confezionato per una nonna che ha voluto aggiungere a degli ovetti di cioccolato un coniglietto da donare ai suoi nipotini. Ed eccoli qui



uno nel colore greggio, con pizzetto e codino color bianco


e l'altro invece è bianco con pizzetto e codino di color greggio.

Sono imbottiti e sono stata contenta nel vedere l'espressione di questa nonna che ha voluto rendere particolare il suo pensierino per questi due bimbi. Grazie Lucia, e grazie soprattutto per le tue belle parole.

Se foste interessate a questi coniglietti, li potrete trovare nel mio Miss Hobby.

Ora voglio parlarvi di una sfida che mi ha lanciato Lory del blog  "Il filo dei ricordi....ricami". Si tratta di scrivere una poesia entro 24 ore dal momento che si riceve la sfida, se non si raccoglie, bisogna spedire un libro alla sfidante.

Ho pensato molto alla poesia da scrivere, non è stato facile. Alla fine ho pensato di riportare qui nel mio blog e a tutte voi, qualcosa che va oltre una poesia, scritta da una donna per me importantissima, che ammiro, stimo e di cui ebbi l'onore anni fa, di leggere un suo pensiero durante un pomeriggio di catechesi di mio figlio.

Sto parlando di MADRE TERESA DI CALCUTTA, figura straordinaria e che amo profondamente.

Prima di riportare quanto da LEI scritto, dovrei scegliere 5 blogger a cui girare questa sfida. Ci ho pensato molto e alla fine ho scelto di non indicare nessuna, perchè so che magari gli impegni quotidiani, lavoro, famiglia e tutto quanto è la giornata per tutte noi potrebbe portare ansia sapere di dover scrivere una poesia, dovendo in caso contrario spedire un libro.

Ho deciso di lasciare libere tutte voi che passerete di qui e se tra di voi c'è chi ha piacere di raccogliere questa sfida l'aspetto, e non si senta, in ogni caso, in obbligo di spedire un libro.Mi auguro che la cosa non vada contro a nulla, semplicemente mi metto nei panni di voi tutte, so bene quanto sia difficile conciliare ogni cosa.

Ed ora ecco la poesia/massima di Madre Teresa di Calcutta.

Il giorno più bello? Oggi
L'ostacolo più grande? La paura
La cosa più facile? Sbagliarsi
L'errore più grande? Rinunciare
La radice di tutti i mali? L'egoismo
La distrazione migliore? Il lavoro
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento
I migliori professionisti? I bambini
Il primo bisogno? Comunicare
La felicità più grande? Essere utili agli altri
Il mistero più grande? La morte
Il difetto peggiore? Il malumore
La persona più pericolosa? Quella che mente
Il sentimento più brutto? Il rancore
Il regalo più bello? Il perdono
Quello indispensabile? La famiglia
La rotta migliore? La via giusta
La sensazione più piacevole? La pace interiore
L'accoglienza migliore? Il sorriso
La miglior medicina? L'ottimismo
La soddisfazione più grande? Il dovere compiuto
La forza più grande? La fede
La cosa più bella del mondo? L'amore.
-- Madre Teresa di Calcutta

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/saggezza/frase-22575?f=a:1006>E


venerdì 4 aprile 2014

Polpettone tradizionale con.....sorpresa!



Eccoci arrivate al primo fine settimana di aprile e la S. Pasqua si sta avvicinando. Oggi ho deciso di proporvi una ricetta che può risultare d'effetto da preparare magari per questa festività, perchè ha tra i suoi ingredienti le uova, ma che appartiene anche alla tradizione del nostro Paese, ovvero il polpettone di carne . Ecco gli ingredienti:

Ingredienti: 500 gr di macinato, 2 uova sode, 2-3 fette di prosciutto cotto, un battuto di aglio e prezzemolo, 1 uovo, una manciata abbondante di parmigiano grattugiato, pane grattugiato, sale e pepe q.b.


Procedimento: in una terrina mettere il macinato ed unire subito il battuto di aglio e prezzemolo, la manciata di parmigiano, l'uovo, sale e pepe e cominciate a mescolare il tutto. Quando tutti gli ingredienti risulteranno bene amalgamati, unire 5-6 cucchiai di pane grattugiato. Nel frattempo fate rassodare le uova.


Prendete un foglio di carta d'alluminio, cospargetevi sopra del pane grattugiato e versate il composto che avete ottenuto di macinato, cercando di formare una sorta di rettangolo. Sopra ad esso mettete le fette di prosciutto cotto e le uova sode che avrete sbucciato. A questo punto, prendete i lembi più lunghi della carta stagnola e, tirandoli in su, verso di voi per capirci, compattate il composto.


Chiudete per bene e ponete in forno a 200° per circa 40 minuti. Una volta trascorso questo tempo, NON APRITE SUBITO LA STAGNOLA, aspettate che il polpettone si raffreddi, lo ritroverete bello compatto e facile da tagliare.


Questo tipo di polpettone a volte lo propongo con delle biete saltate in padella, o degli spinaci sempre saltati in padella con un pò d'aglio e li dispongo sul polpettone al posto del prosciutto cotto. Volendo si possono fare entrambe le cose ovvero: uno strato di prosciutto cotto, bieta/spinaci saltati in padella con un pò d'aglio e l'uovo sodo.


Io l'ho presentato in tavola poggiato su un letto di lattuga con qualche ravanello.

Potrebbe essere un'idea da portare per la prima uscita fuori porta per Pasquetta, tempo permettendo, e accompagnare questo polpettone anche con un pò di maionese.

Si conserva bene in frigo per 2-3 giorni.....se avanza!

Buon weekend a tutte! 

martedì 1 aprile 2014

Porta tea-light per Pasqua


E' da tempo che conosco Simonetta e per lei in passato avevo preparato delle cornicette e poi, visto che non abitiamo vicine, ci siamo perse di vista e si chiedeva notizie l'una dell'altra tramite amiche in comune. E così scopre che ho un blog, mi scrive, ci telefoniamo e mi chiede "Paola mi faresti due semplici porta candeline da mettere in tavola il giorno di Pasqua?". E dopo aver pensato e mostrato a lei quali fossero le idee che mi erano passate per la testa ha scelto queste, vasetti di vetro rivestiti di tessuto panamino naturale, con un fiocchetto di spago e due formine in pasta modellabile di maizena e bicarbonato.


Una formina rappresenta una pecorella


e l'altra un coniglietto.

E' stato un piacere per me vedere Simonetta contenta di queste due tea-light, non mi aspettavo tanti complimenti, in fondo è una cosa semplice, non ho fatto grandi cose.

Grazie Simonetta, sei sempre la solita Simonetta, persona solare, semplice e piena di amore per la vita e per la sincerità a qualunque costo. E non preoccuparti se non sai lasciare commenti, mica sei la sola, io poi con il pc mica ci ho capito molto ancora!

Potrete trovarne altre due di questi porta tea-light nel mio negozietto di Miss Hobby, se vi va date un'occhiata, se ci fosse qualcosa che vi interessa potete contattarmi tramite mail, senza obbligo alcuno.

Vi mostrerò un'altra piccola creazione per Pasqua, aspetto solo che arrivi a destinazione. Alla prossima donne!


venerdì 28 marzo 2014

Torta di mele


In questi giorni la primavera sembra aver deciso di lasciare ancora un pò di spazio all'inverno. Le temperature si sono notevolmente abbassate, tira un vento che, per chi come me non ha una bella "zavorra naturale" nei paesi bassi è meglio metta dei pesi nelle tasche......

I dolci in casa non mancano mai ma con questo freschetto mi è venuta voglia di preparare una  torta di mele. L'unica cosa che ho cambiato è stata la forma dello stampo, scegliendo quello da plum-cake.

Ingredienti: 250 gr di farina, 150 gr di zucchero, 80 gr di burro, 3 cucchiai di yougurt bianco, 2 uova intere, la buccia grattugiata di un limone non trattato, 1 bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale.

Procedimento: fate sciogliere il burro e mettetelo in una terrina. Unite le uova e lo zucchero e mescolate. Aggiungete quindi tutti gli altri ingredienti e per ultimo le mele sbucciate e tagliate a pezzetti. Prendete uno stampo da dolci, imburratelo e infarinatelo, versate il composto e mettetelo in forno già caldo a 180° per 45-50 minuti.

Fate sempre la prova dello stecchino per verificare l'avvenuta cottura.




Se volete potete fare questo impasto direttamente nel robot da cucina e, una volta versato nella tortiera, mettete sopra i pezzetti di mele.



E' un dolce semplice ma gustoso e lo yougurt gli dona una piacevole morbidezza.

Se volete potete unire una pallina di gelato alla vaniglia o alla crema......vi garantisco che è una goduria fotonica!

Si prospetta un weekend soleggiato, in perfetta sintonia con la primavera.

Buon fine settimana a tutte, ovunque sarete.