♥♥♥ Benvenute a tutte voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

sabato 26 ottobre 2019

Muffin con mele,uvetta e cannella



 Tempo di mele e, quindi, tempo di dolci con questo meraviglioso frutto.

Questi muffin sono piuttosto veloci da preparare, risultano sofficissimi, oltre che profumatissimi grazie alla cannella.

Mio figlio non ama la cannella, nè l'uvetta, ed allora ne ho preparati alcuni per lui senza questi due ingredienti, quindi se anche voi in famiglia avete qualcuno con gli stessi gusti del mio pargolo, basterà unire solo le mele.


Ingredienti:

2 uova intere
1 mela
85 gr. di zucchero semolato
80 gr. di farina per dolci
70 ml. di olio di semi di mais (oppure 50 gr. di burro ammorbidito)
la scorza grattugiata di mezzo limone
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino raso di cannella
mezza bustina di lievito per dolci
una manciata di uvetta sultanina
un bicchierino di rum (oppure acqua tiepida)
zucchero a velo 


Procedimento:

Mettete in ammollo l'uvetta nel bicchierino di rum. Se non amate i liquori, potete metterla in ammollo in un bicchierino con acqua tiepida.

In una terrina rompete le uova e montatele con lo zucchero. Aggiungete la farina, il lievito per dolci, la vanillina, l'olio o il burro ammorbidito e mescolate fino ad ottenere un impasto morbido ed emogeneo.

Unite le mele tagliate a tocchetti e la buccia grattugiata del limone.


A questo punto strizzate l'uvetta e unitela all'impasto, insieme alla cannella.


Inserite dei pirottini di carta nello stampo per muffin e, con l'aiuto di un cucchiaio, versatevi  il composto, facendo attenzione a non riempire troppo perchè, durante la cottura lievita e potrebbe fuoriuscire.

Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

Sfornate, togliete i pirottini con i muffin e posizionate su un'alzatina, o piatto da portata e cospargete con zucchero a velo. 

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

La risata non ha tempo,
l'immaginazione non ha età,
e i sogni sono per sempre...

Felice w.e.

♥ zia Polly ♥

lunedì 21 ottobre 2019

Abilmente edizione autunno- inverno 2019







Scorsa settimana si è tenuta la fiera di "Abilmente edizione autunno-inverno 2019".

E' un appuntamento al quale cerco di non mancare e, anche se la settimana scorsa era per me piuttosto impegnativa, sono riuscita "a fil di lana" ad andarci.

















E' inutile, quando entro in questa fiera mi perdo, mi perdo letteralmente e il primo stand che trovo è quello che amo moltissimo, senza togliere nulla agli altri ovviamente.

Le foto che vedete qui sopra e a lato, appartengono a questo stand, "Hope", l'unico stand dove riesco a trovare la garza di lino e altre cose che non trovo mai.





Le signore che vi lavorano, non riesco nè mai riuscirò a capire come fanno considerando il numero notevole di fiere e persone che incontrano, mi riconoscono sempre e mi abbracciano, mi chiedono come sto e si scambia due chiacchere, nonostante le numerevoli clienti, o ipotetiche tali, che visitano questo stand. E non perchè io faccia chissà quali acquisti, solamente perchè mi dicono che gli sono rimasta impressa.....va a capire perchè.....

Oltre a tessuti meravigliosi, unici che trovo solo in questo stand, hanno oggetti molto belli e dei pezzetti di ambra da mettere a sciogliere con il classico bruciatore e tea light, al prezzo di solo 2 euro, e dura mesi! 

Puntualmente io lo acquisto e posso garantire che è proprio così, dura mesi gente, rilasciando un delicato profumo che si sparge in tutta la casa.









Qui ero allo stand "Tea Light", uno stand pieno di cose da sballo, dove anni fa, ho acquistato il tavolo della mia cucina da assemblare e qui potete trovare il post dove ve l'ho mostrato.





















Hanno un bellissimo negozio, dove vi sono mobili antichi restaurati, da restaurare e tanto ma tanto altro.








Mi sono soffermata a lungo, ma veramente a lungo, nel padiglione dedicato al ricamo. Ne sono rimasta incantata, rapita, mani abilissime, pazienti, precise che mostravano le varie tecniche del ricamo, anche ricami preziosi lavorati con filo d'oro. 






















Parlando con alcune di loro, mi dicevano che stanno cercando di trasmettere questa passione alle giovani generazioni, per non disperdere l'immenso tesoro di quest'arte nobile.

















E mi ha fatto un immenso piacere vedere tante ragazze giovani interessate, chiedevano, partecipavano ai corsi e si impegnavano veramente nel capire punti e passaggi. 















Lezioni di cucito ce n'erano sempre, in vari punti della fiera e venivano annunciate con un certo anticipo per far si che, chi ne fosse interessato, potesse prendere posto.









Ogni stand aveva il suo stile, belli tutti, nessuno escluso.






















Tecniche nuove sempre, corsi a pagamento ma tanti gratuiti e visibili a chiunque.















Stand non solo italiani, ma provenienti da Scozia, Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, insomma c'era da perdersi!







E poi è stato bello riabbracciare, seguire i corsi con le mie favolose creative che seguo da sempre come Vanda de "Le Pigottine di Vanda", donna gentilissima, paziente all'infinito, spiega e rispiega senza alcun problema. E' di una dolcezza infinita.


















E vogliamo poi parlare di Federica di "Country Crations"? Donna vulcanica, di una simpatia coinvolgente, contagiosa, mi ha fatta ridere a manetta e il tempo con lei è trascorso in un batter d'occhio.














E poi lei, creativa di Verona "Madamadorè" è il suo stand. Raffinata in ogni sua creazione, sa trasformare il più banale oggetto d'antan in qualcosa di stupendo!

La giornata mi è letteralmente volata, tanto che quando hanno annunciato che si stava avvicinando l'orario di chiusura mi sono detta "di già???". Eppure ero lì dall'apertura....eh si, io in questo posto ci avrei piantato le tende ^_^!

Ho imparato nuove cose, ho visto tante ma tante cose straordinariamentebellissimeeeeeeee, ho incontrato amiche blogger e non solo, con le quali ho condiviso una giornata super fantastica, che mi ha ricaricata....e ne avevo veramente bisogno.....

Spero di non aver annoiato chi passerà in questa mia casina virtuale, con questo mio lungoooo post.

E...a Dio piacendo...alla prossima ;-).


♥ zia Polly ♥





lunedì 14 ottobre 2019

Centrotavola autunnale



Ma buondì! 

Vi ricordate questo post, dove vi avevo mostrato dei funghi che avevo confezionato, e vi avevo detto che avrei preparato anche delle zucche?

Ecco qui il risultato finale, funghi e zucchette per un centrotavola autunnale.


Piccole zucchette, nella stessa tonalità dei funghi che sono andate a completare quello che era un mio progetto.


Ho preso una piccola cassettina di legno, leggermente sbiancata e ho fatto una composizione autunnale, aggiungendo rametti con piccole pigne.

Al centro ho posizionato una candela.

Che dite, vi piace?

Le giornate si stanno accorciando, le nebbie qui al nord in questi giorni la stanno facendo da padrone, e alla sera, mi piace accendere candele in vari angoli della mia casa, regalando un'atmosfera rilassante e gradevole.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Alla prossima!

♥ zia Polly ♥

venerdì 4 ottobre 2019

Mini tortine con noci e cioccolato fondente





Avete mai provato ad abbinare le noci con il cioccolato fondente per preparare un dolce? Nooo??? Questa è l'occasione per rimediare subito ^_^!

Quest'oggi vi insegnerò come preparare delle mini tortine, sofficissime e senza burro.




Ingredienti:

2 uova intere
80 gr. di zucchero semolato
80 gr. di farina per dolci
90 gr. di gherigli di noci tritate
2 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
40 ml. di latte temperatura ambiente
30 ml. di olio di semi di mais
mezza bustina di lievito per dolci
mezza buccia grattugiata di un limone
1 bustina di vanillina
zucchero a velo


Procedimento:

Sbattete le uova intere con lo zucchero, fino a quando otterrete un impasto spumoso.

Unite subito il latte, l'olio di semi di mais e mescolate per bene. A questo punto unite le noci precedentemente tritate e le gocce di cioccolato fondente. Rimescolate il tutto e cominciate ad aggiungere la farina un pò alla volta, il lievito per dolci,la vanillina e la buccia del limone grattugiata. Continuate a mescolare per qualche minuto, fino a quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.




Prendete dei pirottini di carta e versate il composto. Fate attenzione a non riempirli troppo, durante la cottura lievitano e potrebbe fuoriuscire l'impasto. 

Cuocete a forno preriscaldato a 180° per 15-20 minuti. Fare sempre la prova dello stecchino.


Cospargerle con zucchero a velo.



Sfornate e poggiatele su un piatto da portata, o su un'alzatina. Potete lasciare la cartina, oppure, toglierla come ho fatto io, così da avere proprio l'impressione di mini tortine.

Sono buonissime in ogni momento, per la prima colazione, un fine pasto, o per una salutare merenda per i per i più piccini ma anche per i grandi. 

Coperte con della pellicola, durano per 3-4 giorni....se durano ;). 

Felice w.e. d'autunno! 

♥ zia Polly ♥




lunedì 30 settembre 2019



Autunno, con i suoi frutti di stagione, ma anche di profumi di sottobosco e di funghi.



E questi sono quelli che ho creato, in tre misure diverse, dalle tonalità delicate.



Soggetto ideale per creare un centrotavola che riporta a questa stagione, abbinati a piccole pigne vere, o a delle piccole zucche.....(prossimamente su questo schermo ...).


♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Domani inizierà il mese di ottobre.

Nell'augurarvi una tranquilla settimana, vi lascio con una poesia
di Gabriele D'Annunzio che dedicò a questo mese,
e che io trovo incantevole.
Poesia di Gabriele D'Annunzio
Ottobrata
Ridono tutte in fila le linde casette
ne'l dolce sole ottobrino,
quale colore di rosa,
qual bianca, come tante comari vestite
de'l novo bucato a festa.
 Su le tegole brune riposano enormi
zucche gialle e verdastre,
sembianti a de' crani spelati,
e sbadiglian da qualche fessura
 uno stupido riso a 'l meriggio.
Seduto su un uscio
un vecchietto sonnecchia
pipando, e un gatto nero gli dorme
tra i piedi.
Galline van razzolando intorno;
si sente il rumor de la spola
e d'una culla a 'l ritmo
di lenta canzone; poi voci
fresche di bimbi, risa di donne;
 poi brevi silenzi,
Il bel vecchietto russa,
 inclinato su l'omero il capo
bianco, ne il sole. lo guardo
 la placida scena e dipingo.

♥ zia Polly ♥

venerdì 27 settembre 2019

Sformatino di piselli e funghi



Le uova, unitamente ai piselli e funghi, sono gli ingredienti per preparare questo sformatino.

Quali sono gli altri ingredienti per farlo? Eccoli!


Ingredienti:

1 vasetto di piselli
1 vasetto di funghetti trifolati
1 spicchio d'aglio o un pò di cipolla tritata finemente
3-4 uova (4 se sono di piccola dimensione)
1 vasetto di yogurt bianco magro (non zuccherato)
250 gr di ricotta
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di farina (per chi è intollerante va bene la fecola di patate)
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
pane grattugiato 


Procedimento:

Cominciate con il far rosolare i piselli e funghi, dopo averli ben sgocciolati, in un tegamino con un filo d'olio evo, con uno spicchio d'aglio tagliuzzato finemente o la cipolla. Cuocete per non più di 10 minuti. Spegnete e lasciate raffreddare.

In una ciotola sbattete le uova con il sale e il pepe, unite il parmigiano, la ricotta e lo yogurt.


Appena avrete ottenuto un composto cremoso e spumoso, aggiungete la farina, o fecola, e rimescolate energicamente, facendo attenzione che non si formino grumi.

Unite quindi i piselli e fughi precedentemente cotti e mescolate il tutto con cura.


Ungete e cospargete di pane grattugiato una teglia rettangolare da forno, va bene anche una vaschetta in allumino.

Infornate a forno già caldo a 180° per 30-40 minuti. Fate la prova con lo stecchino!

Sfornate e decorate con qualche foglia di prezzemolo.

E' un'ottima alternativa per un secondo piatto. Volendo potete sostituire i piselli con delle zucchine, oppure aggiungerle ai piselli e funghi.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Siamo grandi solamente quando
impariamo ad essere piccoli...

Felice w.e.

♥ zia Polly ♥








lunedì 23 settembre 2019

Una piccola zucca per dare il benvenuto all'autunno



Ebbene si, finalmente è arrivato l'autunno, la mia stagione del ♥.

Lo so, tra di voi c'è chi non sarà d'accordo con me, e magari mi odierà. Ma io il caldo non lo sopporto e, da sempre, l'autunno è il momento che amo in assoluto, per le sue temperature gradevoli, per i suoi colori che cambiano, più caldi, avvolgenti.

Oggi, qui da me, è veramente una giornata tipicamente autunnale: piove e la temperatura è di 15 gradi.




La zucca è l'ortaggio che più parla di questa stagione, ed eccone una che ho creato.

Tessuto panamino color naturale, intorno al gambetto ho confezionato un piccolo "colletto" a crochet, aggiungendo un fiocchetto di spago e tre ghiande vere.




Morbida, soffice soffice, per decorare un angolino di casa e per dare il benvenuto all'autunno!


♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Buona settimana e buon autunno a voi!

♥ zia Polly ♥