♥♥♥ Benvenute a tutti voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

martedì 21 ottobre 2014

Un fermatenda romantico


I fermatende che si vedono nei negozi specializzati, o nei mercati, li trovo tutti uguali, talvolta anche di dubbio gusto. Ho pensato allora di crearne uno come mi dettava l'ispirazione. Che sono una romantica oramai è noto, allora ho scelto come materiali pizzo, nastrino e....cuoricini....



Scusate per la qualità delle foto, tempo grigio qui da me e scattare foto all'interno ha ottenuto questo risultato :(...Spero comunque di rendere l'idea




Che ve ne pare, vi piace questa "romatic style" di fermatenda?


venerdì 17 ottobre 2014

Ricetta delle coccotine con funghi, speck e formaggio




Siamo in piena stagione di funghi, a me piacciono tanto e molte sono le ricette che li vedono protagonisti.

Quest'oggi vi propongo questa che io uso come antipasto, ma che può essere un ottimo piatto unico.


Ingredienti:

- funghi misti
- uno spicchio d'aglio
- un ciuffo di prezzemolo
- qualche fettina di speck
- pezzettini di formaggio asiago 
- farina per fare la polenta
- olio extravergine d'oliva
- sale e pepe



Procedimento: pulite attentamente i funghi e tagliateli a fettine. In un tegame mettete un filo d'olio extravergine d'oliva e fate rosolare uno spicchio d'aglio tagliato a pezzettini, aggiungete i funghi, salate e pepate e fate cuocere per circa 20 minuti. Un attimo prima di spegnere il fuoco, mettete sopra del prezzemolo fresco tritato.

Nel frattempo preparate una polentina morbida.

Prendete delle ciotoline, coccotine, o tazze e, sul fondo delle stesse mettete: i pezzettini di formaggio asiago, lo speck a pezzettini piccolini e sopra versate i funghi.

Coprite il tutto con la polenta calda.

Se decidete di prepararle in anticipo, anche il giorno prima, è sufficiente che copriate ogni ciotolina con della pellicola e ponete in frigo.

Prima di portare in tavola, togliete la pellicola e scaldate per pochi secondi a massima temperatura con il microonde.

§ § § § §


Mando un grande abbraccio a tutte le persone che vivono nelle zone colpite in modo così violento e cruento dal maltempo, portando, ancora una volta, la morte.

E non smetto di chiedermi come possono guardarsi allo specchio, dormire, guardare negli occhi i propri figli, i propri consorti, coloro che indiscutibilmente sono responsabili nel NON aver fatto e continuare a NON FARE nulla, ma rimpallando le responsabilità a destra e manca, continuando a mantenere la propria sedia.....ma dico, fossero loro a trovarcisi dentro a questi disastri, oppure qualche loro caro, resterebbero a cincionarsi? Ah un momento.....ma loro sicuramente non vivono nei luoghi delle persone normali.........

Alla prossima settimana.



giovedì 16 ottobre 2014

Un dono per una persona "speciale" - Un regalo inatteso da Woody


Da molti anni conosco questa persona, una persona per me speciale, una persona alla quale sono legata da un grande affetto e stima e volevo farle un dono.

Non avevo un'idea precisa, se incontravo i suoi gusti, se fosse stato gradito.....



....allora ho pensato di confezionare un cestino in tessuto panamino: ho scelto una fantasia color panna su fondo greggio e l'interno invece color greggio, come anche per la bustina. All'interno del cestino ho messo un vasetto di peperoncini ripieni al tonno ed un vasetto di marmellata di fragole.....



.....mentre nella bustina ho messo 3 gessetti profumati......

E' arrivato ed è stato gradito, e questa è la cosa più importante.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Due giorni fa mi sono ritrovata un avviso di una raccomandata. Sapete cosa era?


Era un magnifico canovaccio ricamato da Woody del blog "Le galline crocettano"-http://legallinecrocettano.blogspot.it, se non lo conoscete dovete andare a vederlo, è bellissimo, pieno di ricami uno più bello dell'altro.



Sono rimasta incantata a guardarlo, punti piccolissimi ricamati su lino Graziano.....benedetta Woody o tu hai gli occhi d'aquila o non so come fai! Io manco con la lente d'ingrandimento ci riuscirei ;).


Ho cercato di fotografare il più vicino possibile per farvi rendere l'idea....guardate la sua firma....mi spiego???

Grazie cara Woody, grazie di cuore, grazie per avermi fatto questo splendido dono, nella tonalità di colore che mi piace di più (mannaggia però che memoria!) e grazie per il tuo post....sei stata troppo buona.....Per inciso.....manco morta lo userò.....non voglio che si sciupi neanche un angolo!!! 


venerdì 10 ottobre 2014

Focaccia all'uva, formaggio e pere



C'è un proverbio che dice "Non far sapere al contadino quanto è buono il formaggio con le pere"....proverbio azzeccatissimo a mio parere.

Sabato scorso, per la cena con i nostri amici, ho preparato una focaccia autunnale tra gli antipasti pensando proprio al proverbio che vi ho su citato.

E visto che è piaciuto tanto ai nostri ospiti quanto a noi,  lo condivido con voi.


* Ingredienti per l'impasto:
- gr 250 di farina
- 1 bustina di lievito di birra o mezzo cubetto
- 180 ml di acqua tiepida
- una presa di sale fine
* Ingredienti per la farcia.
- chicchi di uva bianca o nera
- fette formaggio leerdammer
- 2 pere e un pò di pepe nero                                           

Procedimento:

In una ciotola fate sciogliere il lievito di birra con l'acqua tiepida. Cominciate quindi ad unire la farina e il sale. Amalgamate bene fino ad ottenere un impasto morbido, non troppo appiccicoso alle mani. Coprite con un tovagliolo umido e mettete a lievitare per un'ora in un luogo riparato da correnti d'aria.

Nel frattempo lavate le pere, sbucciatele e tagliatele a fette. Lavate e tagliate a metà i chicchi d'uva.

Prendete un foglio di carta da forno, ungetevi le mani con dell'olio d'oliva e stendete l'impasto aiutandovi con le dita. A questo punto mettete le fette di formaggio leerdammer, le fettine di pera e i chicchi d'uva.

Completate con un pizzico di pepe nero.

Infornate a forno già caldo 200° per 15 minuti.

Servite caldo o al massimo tiepido.

§ § § § §


E' stata per me questa una settimana particolare, con emozioni che si sono rincorse e che mi hanno inevitabilmente lasciato un segno particolare nell'animo. 

E per questo voglio dedicare ad una persona che porto nel cuore una canzone a me molto cara, una canzone di Barbra Streisand che chissà quante di voi conosceranno. Questa canzone come altre due della Streisand hanno un senso profondo per me, perchè legate a lontani ricordi meravigliosi, parte della mia vita e che mai potranno essere offuscati dal tempo......



"A te che passi silenziosamente tra queste pagine della mia casa virtuale, a te che discretamente mi fai sentire la tua presenza e il tuo immenso affetto....grazie, grazie di essere ciò che sei e sarai per sempre per me."

Che sia per tutte voi un fine settimana all'insegna dell'armonia e dell'amore.

mercoledì 8 ottobre 2014

Una piccola bustina cuoriciosa con un fiocchetto di trina


Una piccola bustina dove poter tenere piccoli oggetti che, lasciati liberi, possono rovinarsi, come uno specchietto da borsetta, il rossetto o quelle piccole cose che noi donne portiamo sempre con noi.




Oppure per contenere, in modo discreto, qualcosa che interessa sempre a noi donne.

Un piccolo scrigno in tessuto panamino, con tanti piccoli cuoricini, chiuso da un bottoncino in madreperla, completato da un piccolo fiocchetto in pizzo.....

Questo è stato il pensiero scelto da una ragazza per un'amica. 

lunedì 6 ottobre 2014

Cena autunnale con amici storici



Sabato scorso abbiamo avuto a cena nostri amici "storici". E' stata una cena organizzata in pochi giorni, una volta accertato che noi e loro eravamo liberi non si poteva proprio far scappare l'occasione.



Ho apparecchiato la tavola in modo semplice: tovaglia bianca, al centro ho messo un sacco di juta come runner, una piccola brocca di latta con le ortensie che, in questo periodo, hanno un colore che adoro. Con dello spago ho fatto delle piccole treccine, ho cucito delle zucchine mignon in una delle tonalità dell'autunno e le ho incollate, creando così dei porta tovaglioli country-chic-fall.



Volete sapere il menù?

- Antipasti: cocottine di funghi con polenta, focaccina con formaggio uva e pere, patè di olive
   nere.     

- Primo: vellutata di patate con crostini.

- Secondo: bocconcini di pollo al vino bianco, fettine di vitello al limone e salvia.

- Contorni: zucchine trifolate, insalata, pomodoro.

- Dolce: crostata di marmellata di fichi.




Le ore sono trascorse veloci, velocissime, e devo dire che ci sono stati un paio di momenti dove ho riso tanto, come da anni non facevo più.....e questo per me è stata un'iniezione di bellezza per il cuore immensa.

Credo che avere amici con i quali si sono condivisi momenti belli, meno belli e, talvolta, molto dolorosi sia un dono, un dono che va custodito come tesoro prezioso.

E non è la distanza, nè il fatto di non sentirsi spessissimo che può intaccare un rapporto quando è sano, forte, pulito.....Tra di noi non ci sono messaggini ma telefonate brevi o lunghe, ma c'è il bisogno di "sentirsi", cosa che il messaggino di per se tanto veloce, è comunque qualcosa di freddo, impersonale e, permettetemi, parlando ovviamente di rapporti consolidati nel tempo, tanto ma tanto comodo e sbrigativo.....sbaglio secondo voi?

 ♥ Buona settimana a tutte ♥




venerdì 3 ottobre 2014

Plum cake con l'uva


L'uva è la frutta che ci ricorda, insieme al melograno, alle castagne e altri frutti, che l'autunno è arrivato. A me piace sia quella bianca che quella nera, la metto anche sotto grappa per preparare un liquore pronto per Natale.

Ricette con l'uva ce ne sono tante, sia salate che dolci, ed oggi condivido con voi quella del plum cake con l'uva, un dolce semplice, delicato e davvero buono.






Ingredienti: 

- 250 gr di farina "00"
- 125 gr  di zucchero
- 125 ml di olio di semi di mais
- 3 uova intere
- 500 gr di uva
- la buccia grattugiata di un limone
- 1 bustina di lievito per dolci 








Procedimento:

Lavare accuratamente l'uva, tagliarla a metà e cercare di togliere i semini.

In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero, inserire la farina con il lievito per dolci. Unire l'olio di semi di mais e la buccia grattugiata del limone.

A questo punto unire al composto l'uva e mescolare accuratamente il tutto.

Oliare e infarinare uno stampo per plum cake e versare l'impasto.

Infornare a forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Fare sempre la prova dello stecchino.

Sfornare, attendere che si freddi prima di togliere il dolce dallo stampo. Mettere in un piatto da portata e cospargere di zucchero a velo.

Io l'ho fatto con l'uva nera che avevo in casa.....che goduria donne!

Per chi ha la fortuna di avere, o trovare l'uva fragola, posso garantire che ne esce un dolce "SUPERLATIVO"!



Auguro a tutte voi un fine settimana con il sole nel cuore!

♥ ♥ ♥ ♥ ♥