♥♥♥ Benvenute a tutte voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

lunedì 8 giugno 2020

Bouquet di rose



Un bouquet di rose, adornato da fiocchetti di pizzo, che può essere applicato alla cupola di una lampada anonima, ad una scatola, poggiato sopra un piattino in ceramica, silver o argento. 

O più semplicemente lasciato così e posizionato in un angolo della casa.


La tecnica per crearle l'ho appresa ad "Abilmente", presso lo stand di Vanda de "Le Pigottine di Vanda".


Fatte a mano una ad una e assemblate con pizzi e foglioline, sempre fatte a mano, creando questo piccolo bouquet.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

E con queste roselline, auguro a voi una settimana serena.

♥ zia Polly ♥

venerdì 5 giugno 2020

Sfere con finto muschio per decorare dei candelabri o altri oggetti - tutorial


 Non so se anche a voi piacciono quelle sfere artificiali di bosso. Nei vari garden si possono trovare di varie misure, piccole, medie, grandi e si usano per decorare candelabri, vasi di coccio, ciotole varie di argento o di altro materiale.

Hanno il loro costo anche se è pur vero che sono perenni. Però mi sono chiesta, perchè non provarli a fare da me, anche se non saranno uguali, ma tentare ... perchè no?


Allora ho deciso di condividere con voi quella che è stata la mia esperienza, spiegandovi come, con pochi passaggi, si possono ottenere delle sfere simil bosso, da poter posizionare dove più vi aggrada.

Spiegazione

Procuratevi delle sfere di polistirolo della dimensione che volete, del finto muschio (nelle mercerie lo trovate sicuramente, come anche in posti tipo l'OBI o Leroy Merlin, unitamente alla sfere di polistirolo).

Infilate nella palla di polistirolo uno stecchino da spiedino per agevolare il lavoro e, con l'aiuto di una pistola a caldo, cominciate ad incollare il finto muschio su tutta la superficie.

Pressate leggermente con le mani il muschio sulla base in polistirolo.

Concluso l'aver incollato tutta la superficie della sfera, spruzzate con della semplice lacca per capelli per fissare bene il tutto.

Voilà il gioco è fatto ^_^ .....poca spesa e tanta resa ;).


Io le ho poggiate sopra a dei vecchi candelabri ed ora si trovano sulla mia credenza in soggiorno.

E l'effetto mi piace parecchio!


Bene, che dite, può interessarvi come idea da realizzare?

Ecco, magari vi ho dato lo spunto per creare qualcosa in questo w.e.

A bientot!

♥ zia Polly ♥



domenica 31 maggio 2020

Polpettone di tonno e olive nere



 Polpettone di tonno, ideale da preparare per l'estate, perfetto per un pic nic, o da mangiare sotto l'ombrellone al mare.

Gustoso, saporito, per nulla pesante e abbinato ad un'insalatina è perfetto.

Condivido con voi la mia versione per prepararlo:





Ingredienti:

2 scatolette di tonno all'olio d'oliva da gr. 160
1 bel cucchiaio di ricotta
1 piccola patata lessata
1 uovo intero
una manciata di olive nere denocciolate 
prezzemolo tritato
5 cucchiai di pane grattugiato
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
un pizzico di sale e pepe


Procedimento:

Sgocciolate il tonno dalla scatoletta e versatelo in una ciotola. Con l'aiuto di una forchetta schiacciatelo per bene.

Unite la patata lessata e schiacciata, il parmigiano, l'uovo e la ricotta e mescolate per bene.

Aggiungete il battuto di prezzemolo e le olive denocciolate spezzettate. Rimescolate nuovamente.


Versate il pane grattugiato, aggiustate di sale e pepe, e preparate il composto del polpettone.


Prendete un foglio di carta da forno, spargetevi sopra un pò di pane grattugiato e, con le mani leggermente umide, formate il polpettone.

Avvolgetelo con la stessa carta da forno formando una sorta di caramella.

Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.

Una volta cotto, lasciate freddare prima di tagliarlo.

Servitelo su un piatto di portata e decoratelo con insalatina, o pomodoro.

Ottimo accompagnato dalla maionese, meglio se preparata in casa (QUI potete vedere come la preparo io).

Che dite, vi piace come ricetta estiva? 

Io lo preparo in tutte le stagioni dell'anno, e può essere anche un'idea per un aperitivo, o finger food ^_^.

Buona domenica!

♥ zia Polly ♥



venerdì 22 maggio 2020

Nuova versione di tre lampade della mia casa




 In questo lungo periodo di quarantena, ho rivisitato alcuni oggetti della mia casa, utilizzando ciò che già avevo, visto che tutti i negozi erano chiusi.




Ho ripreso in mano tre lampade, due con base in legno, ed una con base in ferro. Portavano i segni del tempo e andavano assolutamente sistemate.

Questa era in legno scuro e, in alcune parti, il colore se n'era andato. Allora l'ho cartavetrata e poi ridipinta di bianco. Le ho legato un cuore in ceramica appena tinto di azzurro, ed inserito un nastrino francese in tinta.

Ho cucito il copri lampada, utilizzando della cotonina azzurra con minuscoli pois bianchi.


Anche questa lampada portava in se i segni del tempo. Anch'essa di un color marrone scuro. Cartavetrata anch'essa e ridipinta nella tonalità tortora. La cupola l'ho lasciata così com'era. Ma non escludo che non mi vengano i cinque minuti e la rifaccio ;-).


Anche a questa, ho legato un cuore uguale all'altra lampada.



Questa, in realtà, è una porta tea light. La base in ferro era di un color bronzo improponibile. Per lei ho scelto un color grigio chiaro per la base e rifatto la cappella utilizzando della Toile de Jouy in lino, nella tonalità che si addice a questo angolino, con ricami da me fatti.

Insomma, diciamo che questa quarantena l'ho veramente sfruttata, rielaborando, sistemando, smontando, creando, restaurando e modificando parecchie cose.

Oltre, ovviamente, a ricamare, cucire, sperimentato nuove ricette e quant'altro mi ispirasse il  momento.

Ho condiviso in Fb e in Instagram dirette con molte blogger e conosciuto molte altre. Si parlava di quanto accadeva e ci si dava forza l'un con l'altra. Abbiamo imparato moltissimo, appreso nuove tecniche, idee, è stato un momento che ci ha viste unite, e sono nate delle belle amicizie. Nessuna rivalità, nessuna gelosia, solo tanta voglia di trascorrere il tempo insieme, anche a distanza.

Ancora oggi facciamo delle dirette, non più tutti i giorni, ma le facciamo, un momento di condivisone che non vogliamo finire ♥.

E ci siamo ripromesse di trovarci, nelle fiere se ci potranno essere, o anche di persona. Questo io lo trovo veramente stupendo!

Non sempre i social sono deleteri, in questo caso, io e molte altre, abbiamo scoperto che si può stare vicine anche se lontane, confortando anche chi stava vivendo la malattia. Insomma gente, è stato veramente un momento particolare ma che ci ha scoperte unite. E questo mi è piaciuto veramente tanto.

Pensate che si è persino organizzato degli aperitivi al sabato sera, chi beveva acqua, chi analcolici, succo di frutta e chi anche prosecco.

Non mi sono annoiata, assolutamente no! Ogni mia giornata era pianificata, organizzata.

Ho utilizzato e sfruttato ogni minuto, secondo, istante, dedicandomi alle mie passioni e alla cura della mia casa.

Non ho mai perso le dirette trasmesse alle 12.30 dalle mie reti locali, tenendomi aggiornata e facendo attenzione massima a quelle che erano le disposizioni, e che ancora oggi, e chissà per quanto, sono in vigore.

Non abbassiamo la guardia, il virus c'è ancora, non dobbiamo dimenticarlo!!!!!

A prestissimo con una ricetta molto semplice!

♥ zia Polly ♥

venerdì 8 maggio 2020

Un aquilone, come decoro per piante del terrazzo, o giardino


Ho cucito questo aquilone, come decoro da poggiare su una pianta.

L'ho creato pensando a questo periodo che ci ha visto tutti, privati della libertà di uscire, incontrare persone care, o anche solo per passeggiare all'aria aperta.


Ho visto in questo oggetto un senso di libertà, pensando all'aquilone libero di svolazzare nell'aria, seguendo le correnti . 

L'ho posizionato in una pianta del terrazzo e, quando si alza un pò di vento, si muove insieme alle foglie, e la cosa mia piace...

Già abbiamo raggiunto un pò più di libertà da lunedì scorso, ma non dobbiamo strafare e, soprattutto, rispettare le nuove regole, se non vogliamo tornare indietro.

Penso che nessuno desideri rivivere quanto passato in questi ultimi mesi. Almeno, lo spero.


♥ A presto e buon w.e. ♥

♥ zia Polly ♥


domenica 3 maggio 2020

Dolce al latte soffice, soffice



Una torta particolare, senza lievito, ma morbida, soffice, delicatissima al palato.

Servono pochi ingredienti e il latte ne è l'assoluto protagonista.


Ingredienti:

3 uova intere
mezza buccia di limone grattugiata (non trattato)
1 bustina di vanillina
400 ml. di latte 
140 gr. di zucchero semolato
160 gr. di farina
zucchero a velo per decorare

Procedimento:

Cominciate con lo sbattere, con la frusta, le uova con lo zucchero. Devono diventare belle gonfie e spumose. Se avete lo sbattitore elettrico, sarà molto più veloce.

Unite la vanillina e la mezza buccia del limone grattugiata.

Un pò alla volta aggiungete la farina, fate attenzione affinchè non si formino grumi.

A questo punto unite il latte, sempre un pò alla volta.

Non spaventatevi se vedete che l'impasto diventerà liquido, durante la cottura si rassoda, tranquille.

Prendete uno stampo da torta e foderatelo con carta da forno e versatevi il composto ottenuto.

Infornate a forno già caldo a 180° e cuocete per 40-45 minuti. Fare sempre la prova dello stecchino.

Lasciate intiepidire prima di togliere dallo stampo il dolce, dopo di che, ponetelo su un piatto da portata e decorate con zucchero a velo.

E' veramente buonissimo, se accompagnato ad una pallina di gelato alla vaniglia, crema, o cioccolato è il plusultra! 

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Ed eccoci qui, alla fine di una nuova settimana di quarantena.

Da domani cambieranno alcune disposizioni.

Ma, mi raccomando, non uscite MAI senza mascherina, nè guanti, e mantenete la distanza di sicurezza.

Ne va della vostra salute e di chi incontriamo nella nostra strada.

E' questione di rispetto reciproco.

E, soprattutto, è un modo per aiutare tutti i medici, paramedici, personale sanitario a non rivivere l'inferno che hanno combattuto in prima linea,
rimettendoci, purtroppo, la vita per molti di loro.

Aiutiamoci tutti!!!

♥ zia Polly ♥





sabato 25 aprile 2020

Cheese cake con le fragole



La cheese cake è il dolce preferito da mio figlio. Ne va proprio matto e spesso mi dice che è una bella lotta tra la cheese cake e il tiramisù :-).

Dolci ne preparo sempre, che può essere una torta, un plume cake, un ciambellone, biscotti, insomma non mancano mai.

Viste le temperature di questi giorni, ho voluto fargli la sorpresa di preparargli delle mono porzioni di cheese cake e ne è rimasto entusiasta.

Via che vi dico come si prepara. 


Ingredienti per la base:

200 gr. di biscotti secchi
100 gr. di burro a temperatura ambiente
1 cucchiaio di zucchero
la buccia di un limone grattugiata (no trattato)

Ingredienti per la crema:

600 gr. di formaggio spalmabile (Philadelphia o formaggio simile)
200 gr. di zucchero
250 ml. di panna fresca (la trovate nel banco frigo, dove c'è il latte)
12 gr. di gelatina in fogli
il succo di un limone
10 fragole

Procedimento:

Nel robot da cucina frullate i biscotti con il burro, lo zucchero e la buccia del limone grattugiata. Ponetela dentro a delle ciotoline mono porzione e mettetele in frigo.

Mettete i fogli di gelatina dentro un bicchiere di acqua fredda, per farla rinvenire.

Prendete una terrina e mescolate il formaggio spalmabile con lo zucchero e il succo del limone, fino a farlo diventare una crema.

In un tegamino scaldare 50 ml. di panna e unire la gelatina ben strizzata e farla sciogliere. Ci vorranno pochissimi minuti. Spegnete e unite, piano piano, al composto di formaggio, mescolando molto bene. 

Montare ben ferma la panna rimanente e aggiungerla alla crema, facendo attenzione a non smontarla, con dei movimenti dal basso verso l'alto.

Ora riprendete le ciotoline che avete precedentemente messo in frigo e aggiungetevi sopra questa crema. 

Lavate e mondate le fragole, tagliatele a fettine, tenendone da parte qualcuna di intera da mettere al centro, e decorate le cheese cake.


Riponetele nuovamente in frigo, e lasciatele riposare almeno 4-6 ore.

Con queste dosi, potete ottenere un'unica cheese cake, l'importante è che usiate uno stampo 
foderato con della carta da forno. 

Potete sostituire il formaggio spalmabile con della ricotta, dello yogurt bianco magro, oppure.....udite udite....con il mascarpone....ma solo per chi non è a dieta ;). 

Ovviamente potete decorare anche con altri frutti di bosco, come more, ribes, lamponi, mirtilli, o con un pò di tutti messi insieme.

E....buon appetito!

  Buona domenica mondo, perchè comunque sia, noi non si cede di una virgola.

Bisous à vous.

♥ zia Polly ♥