♥♥♥ Benvenute a tutte voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

lunedì 25 maggio 2015

Asciugamano "total white" dal doppio bordo di uncinetto e pizzo


Dopo più giorni di pioggia e temperature in picchiata, ieri si è riaffacciato il sole, che mi ha riscaldato nella mia camminata mattutina con la mia amica Giuliana. E così, ricaricata e rigenerata da ciò che ho visto durante il percorso, nel tardo pomeriggio ho ripreso in mano un progetto che attendeva la mia ispirazione, ed ecco che ho completato la confezione di questo asciugamano bianco.



Ho pensato di crearlo con una doppia balza finale, una in pizzo bianco, soprapposta da una fatta a crochet.









E proprio al centro dell'asciugamano, sopra la la balza a crochet, ho applicato un fiocco di raso bianco.








La balza a crochet me la sono inventata. All'inizio volevo fare una sorta di passanastro, poi ho scelto di farla un pò più alta e il nastro l'avrei applicato successivamente, esterno rispetto al bordo a crochet.





Un asciugamano bianco, un colore neutro che, a mio parere, si sposa bene con qualsiasi altro colore e stile d'arredo: dal moderno al classico.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

E' iniziata una nuova settimana. Forza donne, rimettiamoci in moto, e riempiamo anche questa settimana, non solo di faccende e quant'altro, ma con tante idee creative da condividere insieme!

♥ Buona settimana a tutte! ♥







venerdì 22 maggio 2015

Biscotti semi morbidi con fragole e scorzette di limone


Nonostante il tempo non sia proprio nello stile della primavera, i frutti di questa stagione ci sono, come le fragole, belle rosse, succose, pronte per essere trasformate in marmellata, in macedonia, in salse per guarnire creme varie, per fare un insolito e squisito risotto, e anche per preparare dei biscotti. Non lo sapevate? Ebbene sì, le fragole tagliate a pezzetti sono un elemento meraviglioso per preparare dei deliziosi e delicati biscotti. Li ho preparati domenica scorsa, e di loro oramai non resta che un lontano ricordo. La ricetta l'ho praticamente studiata e sperimentata io, partendo da una che avevo provato ma non mi aveva entusiasmato. Ecco la mia ricetta:

Ingredienti:
- 6-7 belle fragole
- gr 125 di farina "00"
- gr 70 di zucchero
- 1 tuorlo d'uovo
- gr 70 di burro a temperatura ambiente
- 1 cucchiaino di lievito per dolci
- 1 bustina di vanillina
- scorzetta di limone biologico
- 4 cucchiai di latte 




Procedimento: lavate il limone biologico, e tagliatene qualche pezzetto di buccia, che farete a listarelle. Lavate e tagliate a tocchetti anche le fragole. In una ciotola sbattete il tuorlo con lo zucchero. Unite la farina, il lievito, il burro ammorbidito, la vanillina e i cucchiai di latte.
Amalgamate bene il tutto.






A questo punto aggiungete sia le fragole che le scorzette di limone, infarinatevi le mani pulite, e delicatamente mescolate il composto. Otterrete un panetto come dalla foto qui a lato.








Prendete un foglio di carta da forno e formate delle palline e adagiatevele, distanziandole tra di loro, perchè durante la cottura si dilateranno e lieviteranno leggermente.









Cuocetele in forno già caldo a 180° per 15-20 minuti. Togliete dal forno la placca con questi biscotti e lasciateli raffreddare prima di toglierli dalla carta forno. Questo perchè essendo biscotti semi morbidi, potrebbero rompersi, cosa che non accadrà una volta freddati. 







Ponete su di un piatto da portata e spolverizzate con zucchero a velo.

Ad amici che sono passati a salutarci, li ho serviti accompagnati a delle fragole, sorseggiando un buon vino moscato.

Visto che ancora le temperature non sono così calde, e il tempo è ancora piuttosto ballerino, continuiamo ad accendere il forno, e prepariamo questi dolcetti per questo fine settimana.

Faremmo felici coloro che abbiamo vicino a noi, a chi potrebbe passare a farci visita, ma soprattutto

il nostro palato! 

♥ Sereno fine settimana belle gioie ♥

mercoledì 20 maggio 2015

Bustina ricamata porta campioncini



Vi ricordate che QUI vi avevo parlato di una bustina che mi ero fatta per raccogliere dei campioncini? Ebbene, devo dire che la cosa è piaciuta, trovandola una soluzione utile ed anche carina, un modo per avere più ordine nella borsetta, e mi sono arrivate delle richieste. Oggi ve ne propongo una, già nella borsa della nuova proprietaria.



Mi sono stati consegnati i campioncini da inserire e, una volta ultimata la confezione, li ho inseriti all'interno, e preparato il pacchettino, per la ragazza a cui era destinata. Si trattava di un regalino per un compleanno.








Il colore preferito dalla giovane, è il rosa. Ho scelto quindi un panamino di questa tonalità e vi ho ricamato a punto vapore, tre roselline, due in rosso bordeaux laterali, ed una rosa centrale.






Penso che fare dei doni utili, e nello stesso tempo carini, sia importante visti i tempi. Mi ha fatto sorridere quando la mia commissionante mi riportato quanto detto dalla ragazza che l'ha ricevuto "Ma da dove ha partorito questa idea la zia Polly?....ah già, è la zia Polly che dico!". Troppo buona gioia.


♥ ♥ ♥ ♥ ♥ 

A venerdì con una nuova ricettina. Vi preannuncio si tratta di dolcetti....procuratevi nel frattempo delle fragole. Sarà una ricetta semplice e veloce, perfetta da preparare per il prossimo weekend, per ricevere amici o per papparveli tutti voi! 


lunedì 18 maggio 2015

♥ Una borsettina rosa.....con sorpresa ♥


Comincia una nuova settimana, almeno per me, bella carica di impegni, che mi vedranno accelerare ulteriormente. Non rinuncerò comunque ad un appuntamento, oramai, fisso all'alba per una camminata veloce, almeno 2-3 volte a settimana, con una mia amica. Giusto ieri mattina prestissimo ci siamo fatte 14 km, baciate da un sole bellissimo, non caldo, come piace a me, e abbiamo approfittato che fosse domenica, per provare ad allungare il tragitto. Ci siamo riuscite, senza nemmeno accorgercene (non fosse per le gambe ^__^), tra chiacchere, tante risate, e ammirando case e giardini fioriti.

E proprio guardando le rose dei giardini che ho visto, ho pensato di mostrarvi una mia creazione che avevo fatto per Claudia, la mia cara amica di San Donà. Una borsettina confezionata con un tessuto color rosa, con delle rose stampate di un colore più carico.




L'ho foderata in un tessuto di una tonalità di rosa che si avvicinasse al colore del tessuto esterno.





Ma cosa spunta dall'interno di questa borsettina?....un ♥ pieno di profumata lavanda....













sul quale ho applicato un fiocco di trina rosa, come per il bordino della borsettina, e ricamato una rosellina a punto vapore.










Ed ecco entrambi, borsettina e cuore profumato.








Vi piace questa abbinata nel suo insieme?

Chiunque fosse interessata a qualche mia creazione, può prendere contatti per informazioni con me tramite mail, senza impegno alcuno.


♥ ♥ ♥ ♥ ♥



E con questo mio manufatto dal profumo di lavanda, auguro a tutte voi una settimana con il sole in voi. 






venerdì 15 maggio 2015

Bocconcini di filetto di tonno in umido con polentina



 Buon venerdì a tutte.

Dopo una giornata trascorsa con amici per festeggiare l'agognata pensione del nostro amico Gian Carlo due giorni fa (vi mostrerò alcuni scatti prossimamente), ieri abbiamo avuto una brutta sorpresa.

Mio figlio era rientrato a casa poco prima dell'una di notte e si era accorto che non riusciva ad aprire la porta di casa. Il giorno dopo, lui ed io, ci siamo resi conto che era stata forzata. In pratica avevano tentato di entrare nella nostra casa con noi dentro. Come ci hanno detto i Carabinieri, probabilmente sono stati disturbati proprio perchè hanno sentito arrivare qualcuno.....ed io abito in un condominio e non al primo piano....Siamo messi male gente, molto male.....e quel che è peggio è che non si è tutelati in alcun modo. Mi reputo fortunata sia perchè non hanno fatto del male a mio figlio nelle scale, IN PRIMIS, e che non siano riusciti ad entrare, e non oso pensare cosa avrebbero potuto fare. Le forze dell'ordine, come i fabbri che sono venuti a cambiare la serratura oramai rotta, ci hanno evidenziato che chi fa questo tipo di effrazioni, non ha nessun problema che ci siano persone in casa o meno, anzi! Il vero problema è per chi E' in casa. E guardando il danno hanno anche saputo dire di che origine sono questi "gentiluomini", perchè in base alla loro origine riconoscono il tipo di scasso.....credo non ci sia bisogno che aggiunga altro......e se scappa il morto...funerale, corone, strette di mano.....e poi tutti a casa.....tanto l'importante è che non accada a loro e, soprattutto, venga messo tutto nel dimenticatoio.....Italian Style.....

Passiamo alla ricetta, che è meglio....

Vogliamo cucinare del pesce senza lisca? Vi va un bel filetto di tonno? Ma va bene anche un trancio normale. Partiamo?


Ingredienti:
- delle belle fette di filetto di tonno
- uno spicchio d'aglio
- un mazzettino di timo, maggiorana,            origano
- una manciata di capperi sott'aceto
- pomodorini ciliegino
- 2 filetti di acciughe
- mezzo bicchiere di vino bianco
- olio d'oliva extravergine
- sale e pepe q.b.








Procedimento: tagliate a pezzetti il tonno. In un tegame capiente fate rosolare l'aglio, e poi toglietelo, versate il tonno a pezzetti, i filetti di acciughe e il vino bianco e fate sfumare. Unite gli aromi misti e i capperi, mescolate bene e fate cuocere per circa 10 minuti a fuoco moderato.











A questo punto prendete i pomodorini, tagliateli a metà e aggiungeteli al sughetto. Lasciate cuocere per altri 15 minuti, aggiustate di sale e pepe.








Se vi piace, preparate una bella polentina morbida e in ogni piatto adagiatene una fettina con a fianco questo tonno in umido......a me non è avanzato nè tonno, nè polenta.....

♥ ♥ ♥ ♥ ♥ 


Questo fine settimana pare non sarà al massimo come tempo. Non importa, avremmo modo di recuperare nei prossimi giorni e mesi, siamo oramai in piena primavera. La cosa importante care amiche, è stare bene, e anche quest'ultimo episodio che mi è accaduto, rafforza il mio pensiero e la mia filosofia di vita, ovvero.....

apprezzare e gioire ogni momento delle piccole cose, volersi e fare del bene, 
cercare di vedere sempre il mezzo bicchiere pieno,
nel mio caso, ho avuto solo il danno, notevole sì, 
ma nessuno si è fatto male.

Le cose si aggiustano, la vita no! 

♥ FELICE WEEKEND ♥


























mercoledì 13 maggio 2015

Grandi cuscini da salotto, runner e coprimantovana



Qualche tempo fa, ho fatto cenno a dei lavori che mi erano stati commissionati da una giovane donna, che ha acquistato casa e la sta arredando.

Per lei ho cucito cuscini di dimensioni diverse dal solito 60 x 60, di un bellissimo tessuto. Le foto non rendono l'idea, e me ne scuso.






Il tessuto è damascato, color naturale e panna. Ne ho confezionati due per colore.













La particolarità di questi cuscini sta in due cose: la prima è che ho dovuto cucire, ad una distanza precisa, un pizzo color burro.










L'altro elemento che li differenzia da altri cuscini, è che la commissionante, ha voluto facessi una sorta di "aletta" tra il pizzo e il bordo finale, in modo che, una volta inserito il cuscino su misura, si fermasse a ridosso della cucitura-aletta. 








I runner, di un tessuto color naturale, l'ho rifiniti con una trina con inserito dentro un nastrino di raso.







Quello che mi ha dato più filo da torcere, è stato questo coprimantovana. Non tanto per il modello a onde finali, ma per il tessuto, si sfilava di continuo, ed è stata un'impresa cucirlo.






♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Il risultato finale è piaciuto molto alla signora, e sono stata davvero contenta di aver realizzato questi progetti, fino a quel momento, solo nella sua mente. Grazie Lara per la fiducia accordatami nell'aver reso reale i tuoi desideri.


lunedì 11 maggio 2015

Asciugamano e manopola a crochet per una giovane sposa - La mia "Festa della mamma"


Nuova settimana, nuove idee e progetti da condividere, con voi.

Con l'arrivo della bella stagione, si susseguono le cerimonie e momenti speciali come comunioni, cresime e matrimoni.

Maggio, come settembre, è il mese spesso preferito per convolare a nozze, proprio come una giovane coppia che si è sposata sabato scorso.

La sposa adora i mobili in arte povera fine '800, inizi '900, e ha arredato il suo nido con mobili di famiglia, dei nonni  e prima ancora dei bisnonni, sapientemente restaurati dal padre. Chi la conosce e ha visto la sua nuova casa, mi ha raccontato che sembra di entrare in un'atmosfera d'altri tempi, un profumo perduto e che sa di accoglienza, di calore, rapportato comunque ai giorni nostri......

 





...e allora per lei una vicina di casa, pensa di farle un dono, un dono che possa incontrare i suoi gusti, che sia attuale, ma che ricordi i vecchi corredi della nonna. E allora insieme pensiamo a un asciugamano bianco, con un bel bordo a crochet, ed una manopola che l'accompagni, lavorata sempre a crochet, a punto wafer...




E a questi due doni, ho pensato di unire due saponette che avevo io, risalenti al corredo di mia suocera. La famiglia di mia suocera aveva un saponificio in quel di Montevarchi (Ar), a cavallo tra il 1800 e il 1900 e per le tre figlie, unitamente ad un corredo da sogno, finemente ricamato dalle ricamatrici fiorentine, il padre dette loro una scorta di sapone, sia per la persona, che da bucato.

Ancora oggi, io ne conservo gelosamenti dei pezzi, ritrovati nello sgombro della casa di mia suocera.

E sono stata contenta quando, la signora che mi ha commissionato il lavoro, mi ha chiamata per dirmi quanto questa ragazza fosse rimasta entusiasta, mettendo subito nel bagno, con catino e brocca d'un tempo, l'asciugamano, la manopola insieme alle saponette.

Auguro a questi sposi, un cammino sereno, uniti, forti del loro amore, e d'acciaio nell'affrontare eventuali difficoltà della vita.


♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Prima di salutarvi, voglio condividere con voi la giornata di ieri, "Festa della mamma".





Mia madre mi aveva detto "Non ho più geranei nel mio terrazzo, io che amo i fiori....". E allora, che gli potevo portare per la "Festa della mamma"? Con il consorte, siamo arrivati con una cassetta con dei geranei che parevano alberi, lui ha varcato per primo la porta e mia madre è rimasta a bocca aperta, contenta come una bimba, ed io, subito dietro con la crostata che ho fatto per lei, che so piacerle tanto, con crema pasticcera, kiwi e fragole. 



Ed eccola nella sua cucina, intenta a cuocere gli gnocchi fatti per noi. Ci ha preparato un pranzo sopraffino, come è solita fare mia madre. E poi arriva una telefonata di mia sorella che non aveva potuto esserci "Stiamo andando a pulire la barca. Venite che andiamo a fare un giro?". E secondo voi, io dicevo di no? Avevamo finito di pranzare, e stavamo rigovernando la cucina. Ho detto a mia madre "Vai a sistemarti che finisco io, e mettiti pure nà botta di salute in scatola (tradotto: terra e fard ^__^), fatti figa per piacere!". Lo Scafo Club di Mestre, dista a pochi minuti da casa di mia madre, e in un attimo siamo arrivati.



Messa la barca di mio cognato in acqua, il nostro "Capitan Nemo", siamo usciti nella nostra splendida laguna di Venezia ♥♥♥♥♥.



Un tardo pomeriggio dal clima praticamente estivo, caldo ma non quel caldo afoso, umido, tipico delle nostre zone.



Al ritorno, allo Scafo Club c'era una festa, musica, balli e un ricco buffet....per concludere in bellezza....

L'improvvisata di mia sorella ha "incorniciato" una giornata carinissima, trascorsa, serenamente, in famiglia, con tante risate fatte in barca, tanto da vedere mia madre piegata.

Un lungo post questo, lo so, ma non potevo non rendervi partecipi di una giornata particolare, e che per me ha un  significato profondo.....

Alla prossima e auguro, a tutte voi.....

♥ una bellissima settimana  ♥