♥♥♥ Benvenute a tutte voi che siete arrivate qui, nella mia casetta virtuale. Se vi farà piacere, potrete condividere con me le cose che amo di più creare con le mie mani, dal crochet, al cucito, al ricamo, nonchè delle ricettine da sperimentare per voi e per chi amate ♥♥♥

venerdì 24 aprile 2015

Tagliatelle fatte in casa in salsa d'asparagi e gamberetti


Ed ecco che cominciano ad arrivare le verdure e la frutta che ci parlano della primavera, della bella stagione. Gli asparagi sono una delle verdure che, in questo periodo, si possono trovare facilmente. Io mi fornisco dalla nostra contadina di fiducia: km 0, prodotti solo di stagione.

Ci sono sia verdi che bianchi, e a noi piacciono entrambi.

La ricetta di oggi vi propone un'abbinata composta da asparagi e gamberetti. Io ho preparato questa salsa, facendo delle tagliatelle a mano, e vi garantisco che è tutta un'altra cosa.

Ingredienti per la pasta:
- gr. 300 di farina"0"
- 3 uova intere
- 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
- un pizzico di sale
Ingredienti per la salsa:
- un mazzetto di asparagi verdi
- gr 200 di gamberetti (anche surgelati)
- un cipollotto
- sale e pepe q.b.
- olio extravergine d'oliva


Procedimento: cominciamo con il preparare la pasta fresca. In una spianatoia versate la farina, formate al centro una fontana, rompetevi al centro le uova, aggiungete l'olio extravergine d'oliva ed il pizzico di sale fine. Cominciare a lavorare il tutto. Formate una palla e coprite con un tovagliolo pulito, e lasciate riposare per una mezz'oretta. La dose che vedete,  è per 3 persone. Dovete considerare 1 uovo per ogni etto di farina.




Nel frattempo lavate e tagliate il fondo degli asparagi. Metteteli dentro una pentola alta, meglio se quella per cuocere gli asparagi. Fate attenzione che le punte stiano fuori dell'acqua. Io non li "spelo" come fanno in molte. Se gli asparagi sono freschi non ne hanno bisogno. Coprite e, appena cominceranno a bollire, lasciateli cuocere per circa 20 minuti. NON BUTTATE L'ACQUA CON CUI LI AVETE CUCINATI.  Mettete un tegamino con dell'acqua sul fuoco e, appena accenna il bollore, versate i gamberetti e cuoceteli non più di 2 minuti. In una pentola versate un filo d'olio d'oliva extravergine, unite il cipollotto tagliato finemente. Fate soffiggere appena.



Aggiungete gli asparagi tagliati a tocchetti tenendo da parte qualche punta, servirà per la guarnizione finale. Fate cuocere per circa 15 minuti. Aggiungete a questo punto i gamberetti, e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Aggiustate di sale e pepe. Spegnete il fuoco.

Tirate la pasta con il mattarello di uno spessore non troppo sottile, ripiegatela più volte su se stessa e tagliatela a coltello.

Fate ribollire l'acqua dove avete lessato gli asparagi, salate e versate la pasta fresca e portatela a cottura. Basteranno pochi minuti, la pasta fresca cuoce velocemente.

Cuocendo la pasta dentro l'acqua di cottura degli asparagi, ne prende il sapore e questo andrà a rendere ancora più gustoso il piatto.

Scolate la pasta e condite con la salsa di asparagi e gamberetti. Guarnite ogni piatto con qualche punta di asparagi che avete tenuto da parte.

Allora che ne dite? Non vi fa venire fame?

Se volete fare qualcosa di veramente gordo, aggiungete un cucchiaio di panna da cucina al sughetto poco prima di spegnerlo.....diventerà qualcosa di ancora più "paradisiaco"......

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Cominciano manifestazioni all'aperto un pò ovunque, sagre dei sapori, dei fiori, dello sport.....

Dove vivo io ci sarà quella dei fiori e speriamo che il tempo ci assista, visto che le previsioni meteo non sembrano essere buone. Io sono positiva, potrebbero anche sbagliare, no?

Tanto io vado lo stesso, anche con l'ombrello! 

♥ Buon fine settimana a tutte ♥

mercoledì 22 aprile 2015

Una cassettina porta oli aromatizzati



Vi ricordate che in un mio recente post (più precisamente QUI), vi ho raccontato di acquisti che avevo fatto al mercatino di Portobuffolè? Avevo accennato ad un paio di cassettine che avevo lasciato in garage, pagate 2 euro appena ciascuna.

Bene, una di quelle cassettine è quella che vedete qui sopra, e che ora è diventata il contenitore che porterò in tavola, per le mie cene o pranzi, dentro la quale metterò vari tipi di oli aromatizzati.


Ho dipinto volutamente in modo imperfetto, due scritte ad ogni lato: "Chez moi ♥" e "Ma maison".


Ecco come si presentava prima del remake. L'ho lavata molto accuratamente e poi ho cominciato a trattarla, ottenendo come risultato finale, quello che vedete più sopra.



Tutt'intorno al bordo, ho applicato un nastrino di cotone con dei cuoricini.



Ed ecco gli oli dentro la stessa......

.....due di questi sono aromatizzati: uno al rosmarino ed aglio, e l'altro al peperoncino, Questi vasetti che vedete, li ho fatti 4 anni fa, insieme ad altri, in occasione dell'arrivo della mia nuova cucina.

 § § § § §

A tal proposito, sto per provare una ricetta particolare, per un tipo d'olio. Se tra di voi c'è chi fosse interessato a questo tipo di ricette, me lo faccia sapere. Potrei fare un post, in occasione dell'appuntamento settimanale con la ricetta, dedicandolo agli oli aromatizzati.

§ § § § §

Tornando a questa cassettina, non escludo che io possa anche utilizzarla in altro modo, per ora mi piace così.

L'altra cassetta.....work in progress....sono a buon punto.....

Ditemi un pò, vi piace il nuovo look?

§ § § § §

A venerdì con una ricettina....ci saranno gli asparagi come protagonisti.




lunedì 20 aprile 2015

♥ Noemi ♥


Buon inizio di settimana a voi tutte carissime. Cominciamo la settimana in dolcezza? Si, si, si.......

Vi presento Noemi, piccola bambolina di pezza, tutta di rosa baby vestita.....




.....ci sono piccole manine pronte a stringerla, morbida, nessun elemento che possa essere pericoloso per la "cucciola" che la terrà stretta a se .....










..... per vegliare il suo sonno, e tenerle compagnia. E all'altezza del cuore, Noemi porta un piccolo fiore a crochet, con un fiocchetto di pizzo.....











.....una piccola cuffietta per raccogliere i suoi soffici capelli, fermati da due treccine che le contornano il visino.....
















♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Un ritorno a tempi lontani, a bambole che non parlavano, che non indossano vestiti "da grande", che non imitano dive, ma che profumano di borotalco e di voglia di ritrovata semplicità.

E incontrare una mamma che per la propria bimba chiede che il suo primo giocattolo sia una bambola come questa, ammetto mi ha lasciata felicemente sorpresa. Una giovane mamma dai saldi e sani valori, con cui ho molto in comune, come l'amore per camminate nel verde, andare per erbe, e tutto ciò che parla di semplicità....Grazie Alessandra per avermi onorata nel chiedere a me il primo balocco per la tua Lisa.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥






venerdì 17 aprile 2015

Strudel con ricotta e spinaci


Eccomi donne! Allora comincio con il comunicarvi che mio figlio sta bene, l'intervento non ha portato nessuna conseguenza. A parte le iniezioni di eparina, non c'è altro da fare, se non fare medicazioni in ospedale e poi togliere i punti. Nella stanza con lui c'era un ragazzo, operato qualche ora dopo Nicolò, e per lui la situazione post operatoria non è stata semplice. Un intervento banale, di routine, ma poi, come purtroppo può accadere, c'è un imprevisto. E l'ansia di quella madre è stata anche mia compagna, fino a quando il suo ragazzo, non ha cominciato a rispondere.....Edoardo, è passata .... un bacione !!!

Secondo voi,dopo tanta tensione, a parte cucire, ricamare ecc. ecc., potevo non preparare qualcosa di gustoso e sano per la mia creatura? Ovvvvvviamente no, e siccome mio figlio adora l'abbinata spinaci/ricotta, gli ho cucinato il mio strudel con questi ingredienti. Io non uso la pasta sfoglia surgelata, bensì la pasta che preparo per fare lo strudel con le mele (la ricetta potete travarla QUI). Si proprio quella sfoglia, ed è una cosa che ho imparato proprio in Trentino Alto Adige. Essendo una pasta "neutra", senza zucchero, può essere utilizzata sia per preparare dolci, che per preparare torte salate. La differenza è che risulta più leggera della pasta sfoglia e, sicuramente, più genuina.


Ingredienti per la sfoglia:
- gr. 150 di farina "00"
- gr. 50 burro morbido
- 1 tuorlo d'uovo
- 2 cucchiai di acqua fredda
- un pizzico di sale
Ingredienti per la farcia:
- 2 uova intere
- gr. 500 di spinaci
- 125 gr di ricotta
- noce moscata
- una manciata di parmigiano
- sale e pepe







Procedimento: versare la farina in una ciotola, mettere il tuorlo d'uovo e il burro a temperatura ambiente. Unire i cucchiai di acqua fredda, un pizzico di sale, e incominciare ad impastare bene il tutto. Formare una palla, coprirla con un canovaccio, e lasciare riposare per una mezz'oretta.




Nel frattempo fate bollire dell'acqua e buttatevi gli spinaci, precedentemente lavati, e lasciateli cuocere per pochi minuti. Scolateli, strizzateli e poneteli su un tegame inaderente, accendete il fuoco e fateli asciugare per qualche minuto. Fateli freddare, unite 1 uovo intero, il parmigiano, una grattata di noce moscata, la ricotta, salate e pepate, e amalgamate bene il tutto.




Prendete ora la pasta e tiratela con il mattarello, su un foglio di carta da forno leggermente infarinato, formando un rettangolo. Spalmatevi sopra il composto ottenuto con gli spinaci.








Arrotolate su se stessa la pasta, chiudete bene le estremità, in una ciotola sbattete l'uovo e spennellatelo sopra lo strudel ottenuto.
















Infornate a forno già caldo a 200°  per 20 minuti. Attendete si freddi un attimo prima di tagliarlo a fettine. E quello che vedete nella foto qui a fianco, è il risultato finale.












Potete utilizzare questa sfoglia come base per torte salate, farcendole a piacere, con verdure, formaggi o salumi.

♥ ♥ ♥ ♥ ♥


La ricettina di oggi potrebbe essere un'idea da preparare in questo weekend, perfetta anche per un pranzo al sacco.


♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Grazie a tutte voi amiche che mi avete contattata, per sapere di mio figlio. Siete state davvero gentilissime, e vi ringrazio infinitamente. 

Auguro a tutte voi, e a chi passerà di qui, 

♥ un sereno fine settimana, circondate dagli affetti più cari ♥










mercoledì 15 aprile 2015

A, b, c, d......ripassiamo insieme l'alfabeto?


Ho ricamato l'alfabeto a punto croce, scegliendo la tonalità dell'azzurro.....




....dipingendo anche la cornicetta della stessa tonalità.....


















..... applicando tutt'intorno un nastrino di cotone azzurro e bianco, e ad un lato un fiocchetto di pizzo e raso.....














Una cornicetta per una cameretta, ma anche per una salotto dai colori pastello in stile shabby, un angolino coccolo.....


♥ ♥ ♥ ♥ ♥


Care amiche, quest'oggi mio figlio subirà un intervento, piccolo pare, non previsto, a seguito dell'incidente accaduto il 25 ottobre scorso, ed è per questo motivo che questo post lo scrivo all'alba. 

Perdonate se non riuscirò a passare dai vostri blog, non so esattamente quale sarà il decorso, se lo terranno ricoverato, o lo rimanderanno a casa. Di questi tempi, lo sappiamo tutti, ti rimandano a casa anche con la bombola d'ossigeno. Comunque sia, Nicolò ovviamente, avrà bisogno almeno di un minimo di assistenza.  

Penso positivo, questo sempre, sia mai il contrario, ma preferisco preavvertirvi se non mi doveste vedere in questi schermi ^__^. E la mia borsa con crochet e fili da ricamo viene via con me, perchè io ferma....manco se mi legano ;-).

Cooomunque, se le cose andranno bene, sappiate che ho già in "cantiere" quella che dovrebbe essere la ricetta di venerdì ..... tengo in moto i fornelli nel frattempo......☺☺☺☺☺


♥ ♥ ♥ ♥ ♥



lunedì 13 aprile 2015

Borsettine al profumo di lavanda



In occasione della Pasqua, ho confezionato delle borsettine che richiamano il colore della lavanda. Sono stati dei doni per due signore. La borsettina a piccoli pois per quella più giovane, e quella a fiori per la signora più matura. Entrambe sono foderate, e il contenuto al loro interno era questo....



♥ cuscinetti pieni di profumatissima lavanda, due fermati da bottoncini in madreperla, e uno con un ricamino a punto vapore che rappresenta il fiore di lavanda, fermato da un fiocchetto in pizzo.









♥ Eccoli qui visti più da vicino.









Ora che arriva la bella stagione, si avvicina l'appuntamento del cambio armadi e pulizie di primavera....appuntamento non amato da noi, vero?

Però aprire dei cassetti, e vedere dei sacchettini che emanano un buonissimo profumo di lavanda, fa sicuramente piacere, e ripaga almeno un pò della sfacchinata ☻☻☻ 

Per informazioni, potete contattarmi senza problemi.

♥ Buona settimana a tutte ♥

venerdì 10 aprile 2015

Muffin alla ricotta e zucchine



Eccomi qui per l'appuntamento settimanale in cui vi suggerisco una ricetta. Ho pensato un pò cosa postare, considerando il fatto che è appena passata la Pasqua e tutti, più o meno, si è mangiato di più e magari non proprio leggerissimo. Andando dall'ortolano ho visto delle zucchine e lì mi è venuta l'idea della ricetta, ovvero dei muffin con le zucchine e magari con qualcos'altro, sempre di leggero, facile nella lavorazione e, soprattutto veloce, visto che siamo costantemente di corsa.

Vogliamo vedere come si fa? Dai che si parte!

Ingredienti per 6 muffin: 
- 1 bella zucchina o due di piccole
- 1 spicchio d'aglio
- 100 gr di farina "00"
- 50 ml di latte tiepido
- 50 ml di olio di semi di mais
- 1 uovo intero
- una manciata di parmigiano 
- sale e pepe q.b.
- 1 bustina di lievito per torte salate
- 60 gr di ricotta
- olio extravergine d'oliva


Procedimento: lavate e tagliate a dadini la zucchina, e fatela rosolare in un filo d'olio extravergine d'oliva, con uno spicchio d'aglio, anch'esso fatto a pezzettini, per 15 minuti. In una ciotola rompete l'uovo, aggiungete la ricotta, e l'olio di mais. Fate sciogliere la bustina di lievito nel latte tiepido, e versate anch'esso nella ciotola. Unite il parmigiano, la farina e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete le zucchine, dopo averle fatte raffreddare, e mescolatele bene all'impasto.




Prendete ora uno stampo per muffin e, se volete fare come me, tagliate dei quadrati di carta da forno e sistemateli dentro ad ogni forma di muffin. Con l'aiuto di un cucchiaio, versate l'impasto, facendo attenzione a non riempire troppo, perchè durante la cottura si alzeranno per la lievitazione. Ponete in forno già caldo a 180° per 20 minuti.












Una volta tolti questi muffin dal forno, regolate i bordi della carta forno tagliandola, servirà anche a togliere eventuali sbavature che possono esserci state nel mettere l'impasto nello stampo.




















Fate un fiocchetto con un filo sottile di spago, o anche un filo colorato di "divine twine", ce ne sono di tanti colori in commercio, e doneranno un tocco in più nella presentazione di questi muffin.












Possono essere serviti come antipasto, oppure come è accaduto a me, da accompagnare ad un aperitivo per amici che arrivano al volo. Sono molto soffici, leggeri, e possono anche essere un'idea per un pranzo al sacco, visto che sono ottimi anche freddi.

Se volete fare la ricotta in casa, vi ricordo che la ricetta su come ottenerla la potete trovare QUI.

☻ ☻ ☻ ☻ ☻


Il tempo, almeno dalle mie parti, sembra essersi stabilizzato, e vedo bene delle uscite, passeggiate nel verde, una scappata al mare, delle corse in bicicletta.....cooooomunque sia,

godete di ogni cosa, ricordando sempre che sono le cose semplici che regalano la vera felicità! 

♥ Buon sabato e domenica a tutte ♥